martedì 15 dicembre 2009

EMOZIONI E SENTIMENTI

E' vero..questo è il momento più magico dell'anno; perchè si ripetono gesti e tradizioni che svegliano emozioni,ricordi e nostalgie che ti fanno tremare l'anima. quest'anno c'e qualcosa di diverso...anzi qualcuno in meno.Però proprio per questo è importante che io mi lasci prendere ancora una volta dallo "Spirito" che mi aiuterà a dispensare emozioni e sorrisi a chi mi vuol bene..e non posso fare a meno di spolverare i miei ricordi ed esporli ancora una volta alla luce della realtà..una luce soffusa che voglio mi avvolga e mi tenga così..in sospensione per farmi respirare ,soprattutto con i pensieri ,quei profumi che echeggiano ormai da giorni in casa mia e tornare indietro nel tempo.... A casa mia questo periodo era sempre vissuto intensamente...ricordo da piccola mio nonno che allestiva un enorme presepe su tutto un lato del grande soggiorno di casa  e cominciava già dai primi di dicembre con assi e impalcature da vero appassionato ed esperto.Io, incantata, lo seguivo nei gesti e nelle azioni...di raccogliere nel giardino il muschio,i rami di pino, colorare la "carta del pane" con varie tonalità di marrone per le montagne e tanto altro ancora.....
In cucina intanto,in questo periodo , mamma, nonna e zia Rosa si dedicavano alle "cartellate"...allora la sfoglia veniva tirata a mano e questo era compito di zia Rosa perchè come lei nessuno ...
Papà aspettava l'ultima settimana ed immancabilmente ci portava in quel di Bari,"perchè c'era babbo natale vero col carrettino e l'asinello per fare una foto con noi bambine(mia sorella Lulù ed io);poi  a spasso per cercare quei famosi oggetti di cioccolato da appendere all'albero e lasciarveli fino ai primi di gennaio,quando con l'ultima tombolata tra bambini venivano messi in palio.
Gli anni sono passati ed io cerco ,per me stessa soprattutto, di mantenere vivi questi ricordi ripetendo ,nel mio piccolo, le stesse azioni....Le persone non ci sono più...papà, la mamma, l'amatissima zia Rosa ....ed allora ecco che , il modo migliore per ricordarli e sentirli sempre in me è ripetere questi riti e cercare (devo dire inutilmente) di trasmetterli ai miei figli....ma almeno ,se li ripeto ,resteranno nei  ricordi  di chi sta crescendo alla vita come lo sono nei miei.
Casa mia deve riempirsi di chiacchierio ,risate e profumi,e per me è gioia ...Si perchè la gioia sono convinta faccia parte della vita  e devi sentirla nel cuore, così che sia l'mpalcatura della tua anima che, se gioiosa ,saprà donare a chi ti è vicino momenti di serenità; io penso così il Natale e quindi grazie , grazie a tutti quelli che mi permettono di rinnovare ogni anno queste emozioni; grazie al mio amore e alla famiglia numerosa che lo circonda...e grazie a chi mi ha trasmesso questi valori. Buon Natale a tutti!!!

1 commento:

  1. Carissima, leggendo le tue righe mi sono commossa. Forse perchè anche i miei genitori hanno una certa età e ogni tanto penso al "dopo". Tra l'altro è proprio durante il periodo natalizio che si è un pò più malinconici. Comunque non dimentichiamo che è una festa di gioia e di serenità. E' quello che auguro anche a te. Un caro saluto dalla Svizzera!

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.