martedì 29 novembre 2011

TORTA SALATA DI PASTA BRISE' ALL'OLIO CON CIME DI RAPA


Durante l'inverno, ma soprattutto durante il periodo magico delle lunghe feste di dicembre. si associano le rape ai giorni di vigilia, accompagnandole con focacce ripiene di cipolla e  acciughe o pomodoro e mozzarella.
Mi sono ispirata agli ingredienti tradizionali di questo periodo per farcire una torta salata che entra a far parte del mio ricettario e ci rimarrà ben accolta e riverita!
........E questo è quanto ho scritto il giorno che ero per postare la ricetta.........poi ,come per tutti, nella vita all'improvviso arrivano le bufere...........e ci sono quelle che lasciano il segno con cicatrici indelebili nel cuore e nella memoria e quelle che puoi raccontare quasi con un leggero sorriso sulle labbra e con il conforto caldo caldo del "meno male come è andata" .
Il patriarca ci ha tirato un tiro mancino , ci ha fatto attraversare momenti di paura ma poi, la sua tenacia ha avuto il sopravvento su quella figura nera che voleva rapirlo e ha deciso con i suoi occhi vispi , il suo sorriso e l'eterno buonumore di restare con noi!! fiuuuuuu....che bello poter raccontare le storie a lieto fine!!!
quasi quasi rifaccio questa squisita torta salata ^_^





INGREDIENTI
una dose di pasta brisè all'olio
1/2 bustina di lievito istantaneo
300 gr. di cime di rapa
1 cipollotto fresco
1 spicchio di aglio
1 pezzetto di peperoncino
capperi sott'aceto
2 filetti di acciuga
50 gr. di provolone
1 cucchiaio di formaggio romano grattugiato
sale
pepe
olio

Pulire e lessare le cime di rapa. Scolarle e strizzarle, metterle a insaporire per 5 minuti  in una padella con 1 spicchio d'aglio e un pezzo di peperoncino. Togliere aglio e peperoncino e tenerle da parte.

Preparare la pasta brisee all'olio aggiungendo all'impasto anche mezza bustina di lievito istantaneo Paneangeli (pizzaiolo). Metterla a riposare per mezz'ora avvolta in pellicola.

Affettare il cipollotto e rosolarlo 5 minuti in un po' d'olio. Unirlo alle cime di rapa.

Stendere la pasta brisee su un pezzo di carta da forno e metterla in una tortiera con anche la carta da forno (diametro 24 cm), con la pasta che copra anche parte dei bordi della tortiera.
Sul fondo della base mettere i capperi e i pezzetti di acciuga, 1/2 cucchiaio di formaggio grattugiato, le cime di rapa con il cipollotto, scaglie di provolone e ancora formaggio grattugiato.
Ripiegare i bordi della pasta sulla torta, facendo aderire con i rebbi della forchetta al ripieno e punzecchiando qua e là.






 infornare in forno già caldo a 200° statico per 20-25 minuti o fino a doratura della pasta, coprendo la parte del ripieno di cime di rapa con un foglio di carta stagnola a metà cottura .









22 commenti:

  1. Anna... è ottima questa torta salata.. mi paicicono molto le rape.. ti mando una mai....

    RispondiElimina
  2. Anna una fetta di questa tua torta salta la mangerei volentieri
    ciao

    RispondiElimina
  3. splendida questa torta!mi piace!baci!

    RispondiElimina
  4. posso solo immaginare...ti abbraccio e complimenti per questa delizia...baci Annina cara

    RispondiElimina
  5. Buonissima questa torta salata, ma ancora più belle sono le storie a lieto fine!!! Smack!!!

    RispondiElimina
  6. Ma che meraviglia!!! Bella saporita e golosissima!! Bravissima cara! Un bacione.

    RispondiElimina
  7. Che buona Annaferna! Adoro le cime di rapa e questo abbraccio di pasta brise di sicuro le valorizza tantissimo! Un bacione!

    RispondiElimina
  8. ciao Anna, una torta fantastica! immagino il profumo quando la tiri fuori dal forno.. mi viene già fame..:-)

    RispondiElimina
  9. ...la tortina rustica è buonissima con le rape, io stasera ne ho fatta una con le zucchine :)... meno male che le cose sono andate bene, mi fa piacere..ciao cara

    RispondiElimina
  10. le cicatrici possono solo sbiadire ma non se ne vanno mai del tutto, soprattutto quando la ferita è così grande. Vedere invece la ripresa di chi amiamo ci regala emozioni che vorremmo provare e riprovare mille volte.
    Mi piace la tua torta salata, perfetto il tocco di peperoncino :)
    Un abbraccio. Buonanotte.

    RispondiElimina
  11. adorooooooooooo questi piatti cosi sfiziosi e gustosi e di questo nn posso che prendere subito nota!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  12. Adoro le storie a lieto fine. E le torte salate, anche se non conosco troppo bene le rape, che qui si usano ben poco.
    Ti mando un abbraccio

    RispondiElimina
  13. E' bellissima questa torta salata!!!! E devo provare anche la pasta brisè all'olio... ;-D baciuz

    RispondiElimina
  14. Anna questa torta dev'essere squisita! Ci credo tu voglia rifarla, forse quasi per scongiurare un brutto momento?! E' così buona che può darsi abbia quest'effetto magico! Scherzi a parte, sono davvero felice del lieto epilogo! Abbasso l'uomo nero!!!! Un mega in bocca al lupo per tutto e un abbraccio stretto di buona giornata! ^___^ Any

    RispondiElimina
  15. Le torte salate hanno tutto un loro fascino...mangereccio!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. Ottima la ricetta con le cime di rapa , anzi davvero insolita... e mi piace molto anche la base di frolla all'olio che ho diligentemente annotato....
    Vedo che hai sempre le mani in pasta e sforni piatti saporiti e alla postata di tutti!!!
    Un bacione..domani vado dalla mia nipotina che mi accoglie sempre con grandi sorrisoni...dovresti vederla!!
    UN bacione cara amica

    RispondiElimina
  17. Che meraviglia di torta hai fatto! Complimenti, ho una voglia...Un bacio grande I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  18. Proprio ieri ho comprato le cimette...ma un bel pò, quindi prima di perderle credo che farò questa piè...ma con il pecorino io però...ciao.

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.