martedì 31 gennaio 2012

LA ZUPPA DI PESCE.....il ciambotto

Se non si va alla traina, se non si fanno escursioni subacquee c'è sempre la pesca a bolentino! 
Insomma il capitano non se ne fa scappare una .....di tecniche di pesca dico!
E domenica è andata proprio così...pesca a bolentino e con il bottino di questo tipo di pesca non ci può scappare la zuppa di pesce che nel nostro dialetto chiamiamo "ciambotto".
Nulla ha a che vedere con i vari brodetti di pesce preparati nelle varie regioni italiane, il nostro è molto semplice,veloce e altrettanto saporito. La parte da leone per incidere un gusto "sconvolgente" la fanno le cicale di mare o comunque qualunque crostaceo che sarebbe bene non mancasse mai! Comunque in mancanza si ottiene ugualmente un brodo di pesce squisito.
Un'altra cosa determinante è la quantità di olio che deve essere generosa.
E' un piatto caldo fumante e avvolgente  che sottolinea tutti i sapori del mio mare Adriatico così ricco di fondali generosi e in queste giornate fredde ha scaldato e profumato casa mia!!




Ingredienti

500 gr. di pesce di piccola pezzatura (scorfano , gallinella, pagello sarago ecc.)
2 o 3 cicale di mare o gamberi
300 gr. di pomodoro da sugo
100 gr. di olio
prezzemolo
sale
pepe
2 spicchi d'aglio
500-600 gr. di acqua (deve coprire a filo i pesci)

Tra il bottino erano presenti anche alcuni esemplari di "serranidus scriba" da noi comunemente chiamati "cane" e "perchia" ecco qui la loro foto presa dal web
sono pesci "poveri" e poco conosciuti ma la loro carne è saporitissima e bianca...








Procediamo:
in una casseruola tagliare a pezzi i pomodori e l'aglio, unire l'olio e il prezzemolo, quindi cuocere bene quasi fino a far sfrigolare il pomodoro.
A questo punto unire l' acqua , sale e portare a bollore.
Precedentemente avremo eviscerato e BEN squamato i pesci.
Unire nell'acqua a bollore prima i crostacei e i pesci che hanno bisogno di più cottura ( si parla di pochi minuti in più): scorfano e serranidi, dopo unire il resto dei pesci. Cucinare per 5-7 minuti e spegnere. Lasciar riposare per 10 minuti prima di servire con pepe macinato al momento



Servire con pasta corta preferibilmente spaghetti spezzati a mano o semplici crostini





.....Però quando faccio "il ciambotto" finiamo sempre tardi di pranzare per gustare fino all'ultima spina questa leccornia!!!!!!!!!!!!!!!

19 commenti:

  1. Fantastico questo ciambotto...davvero una vera leccornia...qualche volta le cicale le trovo qui...per cui segno!
    francesca

    RispondiElimina
  2. Wowwwwwww il tuo capitano quante ne sa!!!!! ottima questa zuppa.. le cicale di mare danno un sapore pazzesco!!!! Un abbraccio forte...

    RispondiElimina
  3. Prima o poi vengo di sicuro vengo a trovarti, così conosco il fantastico capitano e le tue opere culinarie!!!!!! Che spettacolo!!!! Baci

    RispondiElimina
  4. Di tecniche di pesca non ne capisco niente, ma di cibo.....e vedere quelle belle canocchie cicciose (qui da me le chiamiamo così)è un vero spettacolo!! Ma come ti invidiooo!!!Una ricetta da svenire!! Bravissima cara! Un bacione.

    RispondiElimina
  5. Che bonta' ,annaferna questa te la copio e te la posto....
    Concordo con te sul fatto che questa e' una zuppa semplice, quindi secondo me piu' saporita e dal sapore piu' delicato, rispetto alle zuppe dove si mischia di tutto.
    A presto

    RispondiElimina
  6. le poisson c'est un vrai délice j'adore
    bonne journée

    RispondiElimina
  7. Non conoscevo il "ciambotto" ma mi sembra una zuppa calda e saporita... perfetta per queste fredde serate!!
    Buona serata Anna!

    RispondiElimina
  8. Adoro la zuppa di pesce.

    complimenti.

    RispondiElimina
  9. mi ci tufferei dentro da quanto è buona!!!^__^

    RispondiElimina
  10. Che buona, sento un profumino fin qua...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. E ci credo che si finisce tardi...oltre ad essere buonissimo il ciambotto e davvero un piatto che raccoglie a tavola. E poi voglio dire dinanzi a ste meravihlie che ti ritrovi a cosa serve trovare spesso le alici? Ma tu hai come si suol dire il ben di Dio in mano e la cosa bella è che lo tratti con molta generosità, ricavando anche se per di tradizioni, piatti fantastici. Un abbraccio e alla prossima, ciao.

    RispondiElimina
  12. Una bella zuppa di pesce come la tua è perfetta con questo freddo, però mica ho capito che tecnica di pesca è il bolentino!
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
  13. Che delizia di sapori e di profumi!carissima Anna,è davvero un piatto prelibato con il pesce così fresco e ricco di tradizione!Complimenti e tanti cari abbracci
    Ps:nella mia torta mantovana non metto il lievito

    RispondiElimina
  14. Oh, Anna! il CIAMBOTTO! mi hai risvegliato dei bellissimi ricordi... Che profumo e gusto celestiale!

    RispondiElimina
  15. e io che stasera mi mangio il minestrone e tu vigliacca mi fai vedere questa zuppa...per fortuna sto meglio e almeno il minestrone va giù
    Un bacione

    RispondiElimina
  16. Ciao Anna! hai ricevuto un premio..passa da noi!!

    RispondiElimina
  17. wooooooooooow che delizia! complimenti, un bacio :)
    ps: ho realizzato un nuovo concorso "Fashion Food": in premio 100 euro di shopping! Ti aspetto :)

    RispondiElimina
  18. fantastico adoro questo tipo di piatti complimenti

    RispondiElimina
  19. un'altra leccornia di mare! si sa che le cicale danno quel tocco in più ma sono del parere che tutti i pesci sono ottimi! in qualsiasi modo vengano preparati! ottima zuppa cara!

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.