lunedì 9 gennaio 2012

TAGLIATELLE DI GRANO ARSO IN SALSA DI MAZZANCOLLE





Abbiamo archiviato albero, presepe addobbi,abbuffate, tombolate ,serate in famiglia,auguri e tutto quello che riguarda le feste di fine e principio anno, anche la befana!
Incominciamo un nuovo anno che sempre inizia con buoni propositi, ma che poi inevitabilmente prende la piega che vuole, coinvolgendoci e facendoci protagonisti , ognuno nel suo universo!
Abbiamo lasciato l'anno con tanti nodi al pettine che si spera l'anno nuovo possa districare (seee) e se così non sarà non ci strapperemo certo i capelli!!
Le foto non sono state molte, presa come ero da preparativi e organizzazioni varie.
Questa ricetta è stata il piatto forte della sera di s. Silvestro








Ingredienti




per le tagliatelle:
100 gr. di farina di grano arso
100 gr. di semola rimacinata
2 uova
2 cucchiai di olio

per la salsa di gamberi:
300 gr. di mazzancolle
1 piccolo scalogno
70 gr. di olio
1 bicchierino di brandy
1 bicchierino di vino bianco secco
2 cucchiai di panna per cucina
2 cucchiai di passata di pomodoro
prezzemolo tritato
sale
pepe

per il fondo: 
le teste e i carapaci delle mazzancolle
1 pezzetto di sedano
1 di carota
1 pezzetto di cipolla
poco vino bianco
1 bicchiere di acqua
sale


Sgusciare i gamberi e liberarli del filo nero,lasciando 2 gamberi a testa interi e liberati di filo nero e zampette.(serviranno per decorazione , ma se si vuole se ne può fare a meno).
La salsa  può essere tranquillamente preparato con gamberetti surgelati.
Per il fondo di scarti procedere come qui
Si avrà circa un bicchiere di liquido vista la quantità esigua che ho riportato negli ingredienti!
Ce ne vuole proprio poco.

Preparare l'impasto per le tagliatelle e lasciarlo riposare come di solito avvolto in pellicola trasparente, a temperatura ambiente.

In  una padella stufare lo scalogno tritato in 50 gr. di olio.
Unire i gamberi sia sgusciati e tagliati a tocchetti piccolissimi che interi e rosolarli appena.
Bagnare con brandy e vino bianco.







Evaporato l'alcool, aggiungere la passata di pomodoro, il prezzemolo tritato e qualche cucchiaio di fondo di scarti, cuocere per 5 minuti a fuoco dolce quindi unire  la panna.
Lasciare addensare pochi minuti, spegnere e unire 20 gr. (1 cucchiaio) di olio crudo.
Tenere da parte il fondo di scarti di gambero.


Con la macchinetta tirasfoglia fare la sfoglia passando via via il numero di spessore fino a quello desiderato (io n° 7 tirasfoglia Marcato).
Lasciar asciugare 5 minuti quindi tagliare a trafila la sfoglia.







Cuocere le tagliatelle e versarle nella padella della salsa di gamberi.
Unire 1 o 2 cucchiai di fondo e mescolare pochi secondi.
Aggiungere prezzemolo tritato a crudo.





Dopo abbiamo gustato questi




la ricetta è qui

11 commenti:

  1. Una grandiosa ricetta
    molto bella
    felice settimana ciao

    RispondiElimina
  2. E ti credo che è stato il piatto forte.. caspita complimenti!!!!!!! Non parliamo del nuovo anno va.. mi sembra iniziato peggio! ahaahaha no ma son vecchi nodi del 2011.. speriamo di sbrogliano nel corso di questi mesi.. Un abbraccio enorme cara Anna.. Oggi Ric ha tolto l'albero.. io son tornata a casa e non c'era più.. tristezza :-( hihihihi

    RispondiElimina
  3. Ciao, un piatto tutto da provare! Una pasta che sa davvero di rustico e deciso, per un sugo di mare delicato e ricco! Bellissima ed invitante questa ricetta!
    baci baci

    RispondiElimina
  4. che tagliatelle particolari! un piatto che mi piace davvero!

    RispondiElimina
  5. Il condimento è strepitoso ma anche quella pasta particolare mi ispira da matti. Mai vista la farina di grano arso e avrei una curiosità di provarla...Un bacio, tanti auguri di buon anno

    RispondiElimina
  6. Mamma che fameeeeee!!!! La tua preparazione è davvero stupenda!! Un bacione cara.

    RispondiElimina
  7. Come resistere!!!!!!!!!
    Un piatto con i fiocchi!!!!! Acquolina.. Tantaaaaa!!!!
    bacioniiiii!!!!!

    RispondiElimina
  8. Archiviato nulla qui, non sono ancora riuscira a smontare nulla, l'ho farò nel fine settimana :-) Buonissime queste tagliatelle ma dove si trova questa farina? Non l'ho mai vista neanche nei negozi bio... Baci

    RispondiElimina
  9. Anna! io ho incominciato ieri a smontare l'albero ma è rimasto a metà! tra una cosa e l'altra nn ho avuto ancora tempo! cos'è il grano arso? il sughetto è meraviglioso! buoni anche i mazzancolle con il lardo, certo che avete gustato un bel po' di delizie :D baciuzzi

    RispondiElimina
  10. Che spettacolo! Sento un profumino!
    Mi sono aggiunta! se ti va passa! :-)

    RispondiElimina
  11. Archiviato?, guarda sono appena rientrato e sono alle prese con l'imballagio di tutto...hai fatto un piatto da gran chef, molto interessante nel completo e le tagliatelle con il grano arso credo che siano state azzectissime...complimenti davvero per questa leccornia di sapore e profumo. I cannoli non li ho fatti io, ma in qualche post ago si...un abbraccioe grazie sempre per tutto...soprattutto per questi piatti.

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.