sabato 10 marzo 2012

ORECCHIETTE AL SUGO DI LEPRE


Una ricetta con selvaggina portata a casa dono di un amico .
La carne di lepre ha bisogno di marinare anche per una notte per coprire e confondere il gusto spiccato della carne non di allevamento.
Questa cottura sarebbe superlativa se eseguita in un coccio a fuoco lentissimo è una ricetta sicuramente da catalogare tra quelle cucinate con cura, da assaporare con calma così come merita un piatto della tradizione.
In questi tempi di ricerca del diverso dell'innovativo, questa ricetta riporta indietro negli anni quando mangiare cacciagione era spesso motivo di convivialità! Piccoli piaceri che spesso oggi si vanno perdendo.
Io posto la ricetta più o meno come la faceva la mia mamma che non di rado preparava le "prede" portate dal mio papà appassionato cacciatore.....altri tempi ...molto molto lontani ma vicini vicini nel cuore e nei ricordi.



Ingredienti
1,2 kg. di lepre (mezza lepre peso netto)

per la marinatura:

1 litro di vino rosso  (io aglianico del Vulture)
1 carota
1 gambo di sedano
1spicchio d'aglio
1 cipolla
1 foglia di alloro
1 rametto di rosmarino
2 foglie di salvia
qualche bacca di ginepro
qualche chiodo di garofano
noce moscata

700 gr. di salsa passata (io fatta in casa)
1 cipolla
50 gr. di olio
sale 
pepe
400 gr di orecchiette fresche

La sera prima:

mettere a macerare i pezzi di lepre dopo averli sciacquati in una ciotola con il vino e il lungo elenco di spezie! Coprire e conservare in frigo.

La mattina:

scolare e asciugare con carta da cucina i pezzi di carne e metterli a rosolare con 1 cipolla tritata e 50 gr. di olio.





Bagnare con 2 bicchieri di marinata filtrata e lasciar evaporare completamente il vino.
Unire la sala di pomodoro, il sale e cuocere per minimo tre ore.

Nel frattempo preparare le orecchiette che lasceremo asciugare qualche ora.
A cottura ultimata e ormai giunti all'ora di pranzo, non resta che scaldare le orecchiette e condirle con il robusto sugo di selvaggina e una spolverata di formaggio!!








Questo piatto si presta benissimo ad essere cucinato nel coccio e per questo partecipo al contest di max






18 commenti:

  1. Mai mangiato lepre e in genere non amo la selvaggine se non viva..... ma queste orecchiette fatte in casa sono spettacolari!
    francesca

    RispondiElimina
  2. Che buon sughetto Annaferna! Complimenti e buon finesettimana!

    RispondiElimina
  3. Anna.. stavolta ti sei superata!!!! ed oltre a cucinare bene il pesce.. sei stra-brava anche coi sughi.. ma lei no.. non poteva farne uno semplice.. ma con la lepre!!!! ottimo.. davvero!!! baci e buona domenica :-)

    RispondiElimina
  4. Mai assaggiata la lepre... Ma hai suscitato tanti ricordi... Mio papà prendeva le quaglie emia mamma le cucinava... Ma anche mio papà era di altri tempi...
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. Sparito il commento :(
    Anche mio papà portava le quaglie a casa...

    RispondiElimina
  6. Eccome no!!! La lepre è il mio sogno, la mangio cucinata da amici, ma io mai...questa ricetta è perfettissima, oltre i profumi dati dalle erbe, pensa pure a quell'odorino sprigionato dal coccio...Ottime le orecchiette, si va sempre sulla pasta lunga, ma credo che questi siano anche perfetti. Grazie moltissimo per la tua partecipazione, buona domenica e alla prossima. Ciao.

    RispondiElimina
  7. buono il sugo di lepre! l'ho mangiato in Toscana, è ottimo, peccato che qui non la trovo, devo spostarmi al centro commerciale :(

    RispondiElimina
  8. ci affonderei volentieri la forchetta! poi le orecchiette fresche le adoro! Ogni tanto le faccio anche io, ma le tue sono perfette! io ho qualche difficoltà con le dimensioni....alcune vengono enormi, altre piccolissime!Migliorerò!

    buona giornata
    spery

    RispondiElimina
  9. E che bei e graditi doni annaferna,procedimento da manuale...
    A presto

    RispondiElimina
  10. ciaoo
    buongiorno
    complimenti for your blog

    http://laracroft3.skynetblogs.be
    http://lunatic.skynetblogs.be

    RispondiElimina
  11. Anna che bello passare di nuovo per blog... che crisi :))
    un bacione e aggiungo che guarda oggi le ricette che mi son persa volentieri
    ciao

    RispondiElimina
  12. ciao cara tutto bene? mi preoccupo quando nn ti sento, ciaooo

    RispondiElimina
  13. Ti mando il mio maritino che per un sughetto così farebbe scarpetta!!!!!!

    ..volevo invitarti al mio primo contest.....se ti va di partecipare questo è il link....ti aspetto......
    http://dolcimanontroppo.blogspot.com/2012/03/contest-un-dolceper-i-nostri-papa.html

    RispondiElimina
  14. Semplicemente divino!! Brava Annina! ;)
    Baci e buon we!

    RispondiElimina
  15. Lo so..potrei anche impegnarmi a fare le orecchiette ma la lepre chi me la regala??
    Ma perchè abitiamo lontane...un posto a tavola a casa tua ci sarebbe, ne sono certa!!
    Baci

    RispondiElimina
  16. Quanti ricordi evocano in me questa ricetta! Grazie per averla postata e buona settimana

    RispondiElimina
  17. Complimenti per la vittoria. Da vecchio ed ex cacciatore ti dico che mi hai fatto tornare al naso ed al palato ricordi ormai ancestrali. Mi fa piacere entrare tra i tuoi fallowers, siamo tarantini residenti a Bari, se volessi passare da noi ci farai molto piacere http://cucinasuditalia.blogspot.it/

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.