giovedì 31 maggio 2012

SPAGHETTI CON SUGO D'ASTICE PESCATO DAL CAPITANO

Sono giorni che non riesco a trovare il tempo di dedicarmi un po' al blog come vorrei!! Per di più la mia cucina è essenziale e minimalista , ma non per questo poco gustosa.
Diciamo che mi sto riappropriando di un po' del tempo che ho donato e lo sto impegnando in qualcosa di più personale senza però trascurare troppo i doveri quotidiani...è solo che non mi sto impegnando in ricette "troppo" gustose per non soffrire ^___^
Ma ora basta parlare dei miei pensieri, sentimenti e propositi...questo fa parte di un altro spazio.




In una delle prime uscite di quest' anno il capitano è tornato con un astice dai colori bellissimi (peccato non l'abbia fotografato !!) :ebbene si in questo nostro mare ci sono anche loro! Pochi ma ci sono e rari!!!
















ingredienti per 2 persone


1 astice
una bella tritata di prezzemolo e aglio fresco
1 bicchierino di brandy
4 pomodori pelati ( 1 scatola da 400 gr. privata della salsa)
4 cucchiai di olio
sale e pepe
120 gr. di spaghetti 103 Voiello  (hai capito quanti Claudièèèè???? ^_^)

Rosolare nell'olio il tritato di aglio e prezzemolo. Unire l'astice ( in questo caso era sui 300 gr.), sfumare con il brandy.










 Spezzettare i pomodori pelati e cuocerli con il crostaceo per 15 minuti regolando di sale e pepe.









Scaldare la pasta e scolarla un minuto prima, lasciandola insaporire in padella con il condimento.





18 commenti:

  1. Dal saugo mio dis ardine in scatola al tuo con astice fresco.. che differenza!! ahaahaha ma che bontà.. ho fame Anna!!!! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  2. quando mi inviti a pranzo!??!?!?! ;-D

    RispondiElimina
  3. Be i120g di spaghetti se li finisce solo mio marito ......
    Fantastica questa bestia......
    Francesca

    RispondiElimina
  4. Che bello avere il pesce così, appena pescato!

    RispondiElimina
  5. Adoro l'astice! La mangiavamo in purezza quando la pescava il padre di una mia amica... adesso è una vita che non la mangio! Voglio un capitano anche io!!!!

    RispondiElimina
  6. Squisiti i tuoi spaghetti Anna!! Fortunata te che che hai un "capitano" che riporta a casa tali meraviglie!!
    Ciao!

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia..adoro gli spaghetti con l'astice.


    ciao

    RispondiElimina
  8. buonissimo!! adoro l'astice! e bravo il capitano e a te che cucini :D io ho ripreso oggi il mio andare..ma domani devo interrompere mannaggia, ciao cara! ottimo spagetto!!

    RispondiElimina
  9. Oh!!! ebbravo al capitano...l'oro del mare nel piatto. Semplice e generoso...gusto e profumo assicurati. Pensa, io sono proprio scomparso dal blog. Un abbraccio e a prestissimo. Buon we.

    RispondiElimina
  10. I primi di pesce sono per me irresistibili e l'astice è un crostaceo raffinato e gustoso che mi piace molto!
    bravo capitano, ottima pescata!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ma il capitano va alla grande, pescare un'astice wow!!!che bel piatto di spaghetti hai preparato da bava!!!
    bacioni cocozza

    RispondiElimina
  12. Mannaggia Anna, che fortuna avere un così baldo capitano!!!
    BONIIIIIIII gli spaghetti!!!
    Ciao cara un abbraccio e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Anna! Anche io sono stata lontana dal blog, proprio come te!!!
    Ottimo questo piatto, è una leccornia!!!
    Buona settimana
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  14. Un piatto fantastico, invitantissimo!!! Complimenti cara, un bacione e felice giornata

    RispondiElimina
  15. mi sta scendendo la bavetta alla bocca...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. favolosi questi spaghetti, e poi con l'astice fresco che te lo dico a fa!!!!!

    RispondiElimina
  17. Complimenti anche al Capitano per la pesca che ormai si può considerare miracolosa. Gli astici dei nostri mari sono qualcosa di sublime, li ho trovati superiori alle aragoste. Certo che 60gr di pasta a testa! come si fa?

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.