lunedì 10 dicembre 2012

E' PRONTO.........ho rifatto il lievito madre

Giro e rigiro sul web.....quando mi frulla in mente qualche idea a volte mi abbandono all'estro personale (e a volte fa cilecca ma altre fa centro) e poi quando proprio voglio fare qualcosa di insolito cerco e cerco....così è stato per il lievito madre....che tanti dicono basta conservare un pezzo di pasta lievitata, ma io , pensavo, magari poi i fermenti che si moltiplicano sono sempre di quelli derivanti dal cubetto o no? Però ho tentato di farmelo da sola con lo yogurt....ma la sua acidità stenta troppo a scomparire e quindi ho abbandonato questo esperimento dopo svariati giorni di spugnette impicciate di pasta collosa e palette altrettanto imbrattate!!!
Poi spinta dalla voglia di non demordere ho ottenuto risultati più che buoni da quello avuto dal mio panettiere!.....ma non era una mia creatura!!!!!
E allora giro che ti rigiro approdo qui........e mi si apre un universo nuovo!!!!
Ora dopo due settimane e mentre scrivo il primo pane (integrale....per la dieta) è in forno!!! e il profumo fragrante arriva fino qui alla mia postazione.....non sarà sicuramente il massimo essendo il primo dalla sua creazione (sua del lievito intendo)...ma il raddoppio è sopraggiunto dopo 4 ore e quindi credo proprio di essere sulla buona strada. Deve migliorare sempre più perchè voglio impegnarlo per il panettone!!!!
E' la seconda volta che lo "creo" e ci sono tornata fiduciosa, perchè il primo è quello che mi ha accompagnata vittoriosa in quasi tutte le mie ricette con L.M....poi quando ho cominciato la dieta presa da spirito distruttivo di ogni carboidrato mi girasse intorno ho cercato di regalarlo a chi volesse autoprodursi lievitati ma non avendo nessuna risposta positiva  l'ho buttato ( e me ne sono pentita subito dopo ma ormai tra caldo e chili persi.....).
Ora sono tornata da lui e a costo di rinfrescare e buttare via il superfluo spero di resistere e farlo durare il più a lungo possibile!!!


Ingredienti

200 gr. di farina 0 (possibilmente biologica)
100 gr. di acqua leggermente tiepida
1 cucchiaino di miele

mescolare acqua farina e miele  fino ad ottenere un panetto liscio. Riporre in una ciotola di vetro coperta con un panno umido a riposare per 48 ore nel forno spento, sulla leccarda. Lasciare la lucina accesa fino a quando noteremo che introducendo la mano nella "camera di lievitazione " creata nel forno si sarà creato un ambiente tiepido.

Dopo 48 ore:
200 gr. di questo blob che si sarà creato
100 gr. di acqua tiepida
200 gr. di farina 0
Noteremo ben poca trasformazione specialmente se iniziamo il processo di questa stagione (la prima volta l'ho autoprodotto in primavera e la temperatura aiuta molto).
Stemperare il blob nell'acqua tiepida, aggiungere la farina e lavorare fino ad ottenere una palla liscia ma appiccicosa. Porre nuovamente nella ciotola e lasciar riposare ancora 48 ore.
Ripetere questa operazione per minimo 2 settimane. Io ho ripetuto l'operazione per 20 giorni
Io dopo 2 volte ho diminuito la quantità di acqua portandola a 90 gr. per avere un panetto più consistente dopo le 48 ore.  
Il blob sarà pronto quando raddoppierà in massimo 3-4  ore.
A questo punto una volta rinfrescato , conservare in frigo fino al prossimo utilizzo, ricordandosi di toglierlo e portalo a temperatura ambiente prima del nuovo rinfresco.
Se osservate le foto l'impasto è piuttosto duro appena impastato e cresciuto, ma nel corso delle 48 ore si liquefa un pochino (almeno a me succede così) . Però , fatta esperienza della prima volta, man mano che si userà e rinfrescherà la consistenza migliorerà.





Il pane è pronto e credo sia andata bene......Panettone aspettamiiiiiii







La ricetta è questa....ho usato però l.m. e farina integrale.....alveolatura :mi piace....profumo: eccellente......gusto:superlativo....

LIEVITO MADRE : PROMOSSO.....bentornato!


10 commenti:

  1. Non è che posso averne un pezzo? magari quello che ti avanza nel rinfresco? ho voglia di fare il panettone ma siccome l'anno scorso con il lievito di birra non è venuto proprio bene , volevo cimentarmi con la pasta madre e la ricetta di adriano di profumo di lievito. Tu quale realizzerai? un abbraccio,Peppe.

    RispondiElimina
  2. ottimo...e poi lavorare con il lievito madre ha un altro sapore e poi diciamo la verità vogliamo mettere il lievito chimico con una cosa al naturale... ^__^
    complimenti anna...
    by da lia

    RispondiElimina
  3. complimenti!!!per me è molto interessante questo post perchè ho iniziato a fare i lievitati da poco ma mi affascina molto l'idea del lievito madre anche perchè credo facciamolto meno male...Grazie della condivisione e brava!!! allora con tutto questo lievito madre chissà quante cose buone ci farai!!!!

    RispondiElimina
  4. Bentornato per te.....e benvenuto per me!!!
    Fra le 200 cose che devo fare in cucina( per mestiere mica per sollazzo) trovo poco tempo per sperimentazioni di questo genere, oltretutto dividendoci ovviamente i compiti c'è un bravissimo panettiere che fa "il lavoro duro" e che a volte mi toglie il piacere di giochicchiare un po'.
    Direi....grande risultato, pensa dopo!!!!;))

    Un saluto lievitato

    Fabiana

    RispondiElimina
  5. Brava !! Il mio purtroppo mi è' morto perché l ho trascurato però quando avrò più tempo lo rifarò .
    Ti sei stata formidabile e il pane deve essere speciale:)
    Baci

    RispondiElimina
  6. Wow!Anch'io vorrei provare a farlo!
    Complimenti :)

    RispondiElimina
  7. ma che tasto dolente tocchi!!! sai quante volto ho provato a fare il lievito madre, solido,liquido, chi più ne ha più ne metta. ma tutti i tentativi sono falliti miseramente perchè non ho mai e dico mai avuto la costanza di portare a termine questo lavoro. dopo qualche giorno già cominciavo a dimenticarmene e così uso il lievito di birra per il pane!!!! :(
    fossimo vicine te ne prenderei un pò!
    buonissima giornata

    irene

    RispondiElimina
  8. ma cavoli altro che promosso, è un vero capo !!! bello il pane e un bel risultato con la farina integrale !!

    bravissima Ferny vedi l'amore che fa ?? ^_^
    io ieri sera ci ho impastato un antico pane dolce di mais con il mio Lazzaro e stamattina la cucina profuma di panetteria ^^

    Grazie per essere sempre presente <3

    RispondiElimina
  9. Io ti faccio i complimenti.. Io mai lo farò.. non ho tempo.. nè voglia per fare i rinfreschi.. ma resto affascinata dalla quantità e bellezza dei lievitati utilizzandola.. Attenderò il tuo panettone.. visato che il mio s'è andato a far benedire. ahaha baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.