martedì 12 febbraio 2013

SONO TUTTE CHIACCHIERE

Non amo il fritto e questo l'ho scritto tante volte.
Ma non potevo esimermi dal dedicare al mio blog anche la mia versione del dolce più popolare del carnevale.
Magari non saranno le migliori, le più belle, le più buone, le più originali, ma sono quelle che da quando sono sposata preparo per salutare questa festa che ci vorrebbe vedere per forza allegri ma che, ahimè allegri tutti non siamo. Ma siccome è la festa preferita dai bambini allora anche io faccio buon viso a cattivo gioco e posto, posto anche io  tanto.........sono tutte chiacchiere!!!e....diceva la nonna di mio marito: friggi le suole e son buone anche loro! ^___^








Ingredienti


500 gr. di farina

50 gr. di zucchero
50 gr. di burro
3 uova
1 bicchiere di vino bianco ( ma se si preferisce un gusto più aromatico va bene il liquore secco che si preferisce)
semi di mezza bacca di vaniglia 
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci
olio per friggere (io di oliva)
zucchero a velo anche vanigliato

 impastare tutti gli ingredienti , ottenendo una massa  malleabile. Lasciarla riposare per 15 minuti quindi tirare la sfoglia sottile (più son sottili e più vengono croccanti) tagliando le strisce che andranno a formare le chiacchiere.
Questa operazione si può fare anche con la macchina tirasfoglia.




Man mano che si  formano le chiacchiere friggerle in olio abbondante e scolarle prima che diventino troppo cotte. Cospargerle di zucchero a velo e gustarle dimenticando l'odore che ha pervaso tutta la casa....tanto è carnevale ^___^





con queste dosi si ottengono moltissime chiacchiere. Io faccio mezza dose

10 commenti:

  1. appunto! fritto è tutto buono, io amo il fritto, non lo faccio spesso, ma lo mangerei sempre!!! :)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. evvaiiii Anna una volta tanti si può!! sono molto simili alla ricetta della mia mamma! dai aspettami che ci facciamo 4 chiacchiere! ^__^

    RispondiElimina
  3. Anna son perfette! io purtroppo non ho avuto il tempo per prepararle..percio' niente chiacchiere!!
    mi segno la tua ricetta perchè le vedo un po' piu' friabili di quelle che solitamente faccio io!su con la vita e non pensare mai al peggio! un abbraccio,Peppe.

    RispondiElimina
  4. ah ah anche tu ci sei cascata con il fritto!! anche io:)buoone le tue chiacchiere le mangerei volentieri con te chiacchierando un po':)
    un bacione

    RispondiElimina
  5. Io quest'anno non ne ho nemmeno assaggiata 1!!! No..no..no.. odio friggere! Le tue sembrano così fragranti e perfette.. baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  6. Bellissime Anna! Non aggiungi le uova nella tua ricetta? Vedo la sfoglia bella gialla. Io ho le stesse dosi con l'aggiunta di un uovo e due tuorli per dare più colore. Cmq saranno buone ugualmente!!!!*------* Ciao Rosa (ti seguo...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa
      GRAZIEEE.....avevo dimenticato le uova!!! O_O

      Elimina
  7. Non friggiamo spesso nemmeno noi, un po' perchè il fritto è tutto tranne che leggero (e salutare, abusandone), un po' perchè la cucina si unge dalla cappa fino al pavimento e io odio l'unto!!! Ma per Carnevale non se ne può fare a meno, ci siamo dati anche noi alle chiacchiere (e alle frittelle), poi per un po' non ci pensiamo più! Tu nell'impasto metti anche il burro, la ricetta che ho sempre fatto io, fin da bambina prevedeva anch'essa il burro ed è similissima alla tua per non dire uguale, se non che al posto del vino usavo o anice o altro liquore. Poi adesso rifaccio le chiacchiere o sfrappole o come le vogliamo chiamare senza aggiungere burro. Riescono bene lo stesso.
    Un bacione da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  8. saranno tutte chiacchere ma so' tanto tanto bone!!! ciao bella socia ;)

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.