giovedì 25 luglio 2013

PASTICCIACCIO DI PATATE E MELANZANE



E come altro potrei chiamare questa follia supergolosa che mi è venuto in mente di preparare dopo aver trovato dal fruttivendolo le melanzane bianche che non vedevo in giro dai miei lontani giorni in quel di San Pietro in Bevagna!!

Eccole da una immagine presa dal web



Qui dalle mie parti oltre quelle viola lunghe o globose e quelle lilla o striate non si va ecco perchè memore del loro delicato e dolcissimo sapore quando le ho viste non ho resistito!! Ed ecco cosa ne è uscito






Venite con me che vi racconto tutto!!


Ingredienti

2 patate grosse

3 melanzane medie
150 gr. di formaggio a pasta semi dura ( io galbanone dolce e affumicato)
125 gr. di panna per cucina
100 gr. di prosciutto cotto a fette
20 gr. di mortadella (1 fetta)
50 g. di pecorino
50 gr. di parmgiano
poco pangrattato
olio q.b.
sale q.b.


cominciamo col pulire e affettare sottilmente le melanzane. Andranno messe cosparse con poco sale a strati in un colapasta . Coprire con un piattino di diametro inferiore a quello del colapasta e mettervi su un peso. Lasciamole così fino a che completiamo la preparazione degli altri ingredienti ( circa 30 minuti).
Peliamo e tagliamo sottilissime le patate. Sbollentiamole per qualche minuto in acqua salata. Scoliamole con la schiumarola su un canovaccio, lasciamo intiepidire e tamponiamole con carta da cucina.
Nel mixer tritiamo il prosciutto, la mortadella e e il formaggio semi duro, uniamo al composto i formaggi
grattugiati, la panna da cucina e sale q.b. (poco).
rivestiamo una teglia con carta forno bagnata e strizzata, spennelliamola con poco olio e facciamo uno strato di patate. Ora procediamo con uno strato di melanzane dopo averle strizzate. Distribuiamo il ripieno sulle melanzane e copriamo con un altro strato di melanzane strizzate, ripetere il ripieno e ancora uno strato di melanzane,completare con  uno strato di patate. Irroriamo con poco olio, cospargiamo la superficie con poco pangrattato e inforniamo a 200° per 40 minuti. Sformiamo il pasticciaccio liberandolo della carta forno come si fa per una torta.



gustarlo tiepido, ottimo anche freddo.





lunedì 22 luglio 2013

INSALATA TIEPIDA DI POLPO CIPOLLA DI TROPEA E PATATINE NOVELLE E ......UNA RACCOLTA SUL FILO DI LANA



La stagione calda, che calda quest'anno non è mi sta tenendo lontana dal mio amato blog e me ne scuso anche perchè latito un po' anche nel lasciare i commenti alle deliziose ricette postate dalle amiche.

Ho fatto violenza alla "sindrome del foglio bianco" che mi ha presa tutta ma dovevo assolutamente preparare un post per la mia cara socia che sapientemente mi ha guidata nella mia prima raccolta di dolci all'olio. La sua iniziativa in collaborazione con Milù riguarda preparazioni di piatti unici tanto amati da noi tutte nella stagione afosa che ci permettono di portarli con noi al mare o ovunque si decida una giornata di svago. E che anche comodamente ci aspettano al rientro pronti ad essere gustati col solo gesto di versarli nel piatto. 
Non potevo essere sorda al richiamo di Sandra ed ecco che partecipo con una deliziosa insalata di polpo profumata.






Ingredienti


per il polpo:

1 polpo di 600 gr. circa
1 foglia di alloro
1 piccola cipolla
1 carota
1 gambo di sedano

per l'insalata:
4 patate novelle di medie dimensioni
una manciata di pomodorini per insalata
1 cipolla rossa di Tropea
1 rametto di prezzemolo
1 cucchiaio di capperi dissalati
50 gr. di olio extravergine di oliva
1 mazzetto di erbe aromatiche (4 foglie di basilico,1 spicchio d'aglio, 1 rametto di rosmarino ,1 pizzico origano, 1 rametto di prezzemolo)


Il polpo va trattato, dopo averlo battuto con un batticarne, immergendolo per 7-8 volte in acqua bollente per farlo arricciare artificialmente.La battitura non è necessaria se il polpo è congelato casalingo. Tutta l'operazione compresa L'arricciatura non è necessaria se il polpo è acquistato già congelato nei banchi appositi
Apro parentesi: in questo caso il polpo è stato battuto sugli scogli come si fa qui da noi e arricciato in riva al mare grazie alla generosa dedizione del mio capitano ^_^
Dopo aver fatto l'operazione preliminare rimettere a bollire una pentola d'acqua con sedano carota cipolla e allora, al bollore immergere il polpo e lasciarlo cuocere per 30 minuti. Spegnere e lasciarlo intiepidire nella sua acqua di cottura. Questa operazione può tranquillamente essere fatta il giorno prima così da dimezzare i tempi di preparazione.
Nel frattempo mettere in un pentolino l'olio col mazzetto di erbe aromatiche, portarlo a temperatura senza farlo sfrigolare , spegnere e lasciare che le erbe insaporiscano l'olio con le loro essenze.
Una volta che il polpo è tiepido, prendere parte dell'acqua e in essa lessare le patate con la buccia.
Liberare il polpo della pelle in eccesso e tagliarlo a tocchetti. Unire l'olio filtrato, i pomodori, i capperi sciacquati in aceto, le patate a tocchetti e il prezzemolo tritato. Mescolare per bene e ricoprire l'insalata con rondelle di cipolla rossa di Tropea così che chi non gradisce abbia facoltà di eliminarla senza rinunciare al suo profumo!
E con questa deliziosa ricetta partecipo alla raccolta della mia mitica amica e come dice lei : HASTA LA VISTA!!!!!








venerdì 12 luglio 2013

PLUMCAKE SALATO CON QUEL CHE HO


Non so se vi capita a volte quella voglia di preparare qualcosina di stuzzicante e guardare in dispensa e nel frigo per accorgersi che quel che c'è è ben poco per mettere in cantiere una sfiziosità degna di questo nome. E al tempo stesso non volersi arrendere e provare a vedere se siamo capaci di creare un buon prodotto con quello che sommariamente normalmente tutte abbiamo più o meno in dispensa.
E così ne è uscito un gustosissimo e leggero appetizer ottimo sia tiepido che freddo accompagnato con una fetta di capocollo di Martina Franca poi è eccellente!!!

















Ingredienti stampo 30 cm

60 gr. di farina integrale
60 gr. di farina di riso
130 gr. di farina 00
1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
1 scatola di tonno sott'olio da 60 gr.
1/2 cipolla
1 carota
50 gr. di parmigiano grattugiato
50 gr. di pecorino romano grattugiato
2 uova
1/2 vasetto di yogurt bianco magro
125 gr. di panna per cucina
30 gr. di olio
 sale q.b.
gomasio , semi di sesamo e pomodorini a piacere per guarnire











Mescolare le farine con il lievito e i formaggi
rosolare cipolla e carota tritati in 30 gr. di olio e intiepidire. Unire alle farine insieme al tonno sbriciolato. Mescolare yogurt, panna e uova con 1 pizzico di sale e unire ai solidi. Amalgamare, versare in stampo ricoperto di carta forno, livellare e decorare con 2 pomodorini tagliati a metà, spolverare con gomasio o sale fino e semi di sesamo. Cuocere in forno già caldo a 180° per 50 minuti.





mercoledì 10 luglio 2013

TARTE TATIN DI POMODORI CONFIT

Adesso si i pomodori cominciano ad avere il sapore del sole quel dolce che me li fa mangiare proprio come ciliegie uno tira l'altro e con degli splendidi pomodorini ciliegia ho preparato una gustosa semplicissima tarte tatin . Magari leggendo gli ingredienti sembrerà chissà che ma è di una semplicità disarmante. Il tempo maggiore si impiega nel preparare i pomodori confit , ma messi a cuocere prima delle faccende o della spesa, il lavoro sarà notevolmente alleggerito. 







ingredienti


per i pomodori confit:

200 gr. ca di pomodoro ciliegia
un pizzico di sale
1 cucchiaino raso di zucchero
poco origano
poco olio

per la tarte tatin:
1 rotolo di pasta brisee
100 gr. di pane
1 cucchiaio di pecorino romano
2 cucchiai di parmigiano reggiano
1 bocconcino di mozzarella (io di bufala)
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaino di capperi in aceto
1 rametto di timo
1 rametto di maggiorana
qualche foglia di basilico
1 fogliolina di menta
sale e pepe q.b.


Tagliare a metà i pomodorini e con l'aiuto di uno spelucchino eliminare i semini in eccesso, questo impedirà eccessiva perdita di acqua e faciliterà la cottura. Di solito è una operazione che non faccio per i pomodori confit . Posizionarli in su in una teglia coperta di carta forno, cospargerli di sale zucchero e origano, un filo di olio e cuocere a 140° per 40 minuti finchè si appassiranno un po'.
 Tenere da parte. Ecco una immagine di archivio di come vengono senza togliere i semini, per una tarte tatin mi è sembrato opportuno toglierli






Ora tagliamo a pezzi il pane , va bene un pane qualsiasi ma non duro, compresa la crosta, anche il pancarrè io ho usato un pane pugliese (eccerto). Ridurlo in briciole nel mixer. In un padellino antiaderente mettere il cucchiaio di olio e rosolare le briciole di pane.
Di nuovo nel mixer mettere i cucchiai di formaggio, le erbe, i capperi, la mozzarella a pezzetti e il sale. tritare finemente ed unire alle briciole tostate.
ora rivestire una teglia del diametro di circa 26 cm con un foglio di carta forno bagnata e strizzata. Comporre uno strato con i pomodorini confit avendo cura di mettere la parte con la buccia a contatto della carta forno  e creare uno strato uniforme. Distribuire sui pomodori il composto di briciole di pane erbe e mozzarella. Fare un giro di olio e coprire con la sfoglia di basta brisee, rimboccandola verso l'interno creando un cordoncino di modo che una volta capovolta la torta i pomodori siano all'interno della sfoglia. Punzecchiare la superficie della pasta e infornare a 180° per circa 40 minuti . La pasta deve assumere un colorito dorato. A questo punto rovesciare la tarte tatin, rimetterla nella teglia e passare al grill per 5 minuti. E' perfetta fredda.










liberamente ispirata da Virginia e Alessandra per poi scoprire che quel giorno l'abbiamo fatta in tante vero Alem ?

lunedì 8 luglio 2013

UNA SERATA IN ONORE DEL TRANI INTERNATIONAL FESTIVAL SEZIONE FOOD



cena di gala sulla terrazza del Marè Resort



Qui a Trani in questa estate si sta svolgendo una deliziosa iniziativa che abbraccerà quasi tutto l'arco della stagione. Si tratta  del T.I.F. Trani international festival che si sta svolgendo dal 20 giugno e si concluderà il 1 settembre. Tra le innumerevoli piacevoli iniziative culturali è stata inserita una sezione food che ha visto in diverse giornate alternarsi temi gastronomici con appetizer che hanno attirato numerosi curiosi golosi. A conclusione di 5 giorni dedicati al food in cui si sono alternate le serate dello Street food, in cui 10 attività commerciali del centro città hanno messo a disposizione i loro locali per permettere a cuochi emergenti e famosi del territorio di gustare svariate loro preparazioni stile finger-food debitamente accompagnati con eccellenti vini del territorio ,












la via del pane, dove la centrale via S. Giorgio si è trasformata in via del food &wine e street cooking men in cui nella stessa via i cuochi partecipanti hanno preparato in diretta alcune degustazioni. Infine domenica a conclusione della sezione food , per coinvolgere maggiormente la cittadinanza è stato indetto il pasta al forno contest 
aperto a cittadini non professionisti. Io ho partecipato volentieri con spirito decoubertiano e la vittoria è andata nientepopodimeno che ad un uomo!!!! In serata si è svolta una cena di gala presso la splendida cornice della terrazza del Marè Resort.
Vi lascio dopo questa breve introduzione le foto dei vincitori e le modestissime foto da me scattate dei deliziosi piatti preparati per noi dai cuochi partecipanti tutta l'iniziativa che ho seguito con grande entusiasmo e soddisfazione.




serata di presentazione









ANTIPASTI




Quadro in cerca d'autore: cuore di burrata,rosso di gambero,alici, ricci e capricci
dello chef GIOVANNI LORUSSO ristorante LE LAMPARE AL FORTINO , TRANI
vino in abbinamento: ESTASI IN ARMONIA  di FRANCO DI FILIPPO





Filetto di baccalà alla scapece con pomodorino galatino e vincotto di fichi
chef  FELICE SGARRA ristorante UMAMI , ANDRIA
vino in abbinamento MONTE ROSSA COUPE'


-----------------------------------------------------------------------------------

PRIMI




Parmigianetta di polpo su crosta di pane caldo fagiolini scottati all'aglio su crema di basilico
chef  MARIO MUSCI  - GALLO RESTAURANT, TRANI
vino in abbinamento: ROSA DEL GOLFO





Cavatelli con peperoni arrostiti, scampetti e pesto di rucola
chef DOMENICO MONDELLI ristorante IL MELOGRANO , TRANI
vino in abbinamento: ROSA DEL GOLFO


----------------------------------------------------------------------------------------------


SECONDO





Capretto arrosto con fondente di melanzana
chef ANGELO SABATELLI ristorante ANGELO SABATELLI , MONOPOLI
vino in abbinamento: LE BRACI MASSERIA MONACI



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------


DESSERT






Percoche in gelatina al moscato di Trani con crema agli amaretti e profumo di lavanda
chef MARIA CICORELLA ristorante IL PASHA' , CONVERSANO
vino in abbinamento: MOSCATO DI TRANI FRANCO DI FILIPPO





Cioccolato, mandorle , fichi  e pampanella
chef SEBASTIANO LOMBARDI ristorante CIELO, OSTUNI
birra in abbinamento: SWEET NOEL DECIMO PRIMO



la premiazione dei vincitori del  "pasta al forno contest"

una piacevole serata