lunedì 17 marzo 2014

CROSTATA ALLA RICOTTA RICCA


Buon lunedì, oggi la giornata è splendida sembra proprio primavera!! Vi lascio la ricetta di una golosa crostata!!



Quanti modi di fare una crostata! Ogni ricetta è sempre buona, la crostata è un dolce antichissimo, pare che le prime tracce di questo dolce si possano far risalire a dopo l'anno mille, quando con lo zucchero di canna importato dall'oriente  si cominciò ad usare lo stesso nella preparazione dei dolci.Prima la parte dolce negli impasti era data da miele o succhi ricavati dalla frutta. All'inizio la crostata era principalmente una preparazione salata.La prima notizia certa di una crostata inserita in un ricettario pare risalga al XIV secolo. Da allora la ricetta di una pasta frolla che facesse da guscio ad un ripieno sempre più variegato, si è arricchita e perfezionata arrivando fino ai giorni nostri, ringiovanendosi nel corso dei secoli!

E proprio dalla versatilità di questo dolce nasce la mia versione supergolosa che vi racconto oggi . Un insieme di profumi e sapori che vanno dal panettone alla pastiera napoletana, il tutto racchiuso in un friabile guscio di pasta frolla all'olio extravergine di oliva.








Ingredienti tortiera cm 22


per la frolla di base:


250 gr. di farina per dolci

8 gr. di lievito per dolci
100 gr. di zucchero superfino
50 gr. di olio evo
1 cucchiaino di miele
1 uovo e 1 tuorlo
1 pizzico di sale
zeste di limone o semi di mezza bacca di vaniglia.

per il ripieno:

1 cestino di ricotta vaccina da 400 gr.
70 gr. di zucchero semolato
1 cucchiaio di arancia candita a cubetti
1 cucchiaio di cedro candito a cubetti
30 gr. di uvetta sultanina
rum per ammollo uvetta
1 cucchiaio di gocce di cioccolato o 20 gr. di cioccolato fondente
1 uovo

zucchero a velo per finitura


Prepariamo la frolla con gli ingredienti elencati: in una ciotola setacciare la farina con il lievito, unire lo zucchero e il sale, mescolare. Aggiungere uovo,olio e miele, impastare gli ingredienti, trasferire sulla spianatoia e amalgamare fino ad ottenere un panetto omogeneo. Avvolgere nella pellicola e trasferire momentaneamente in frigo. Mettere l'uvetta a mollo nel rum. Setacciare la ricotta e amalgamarla con lo zucchero e l'uovo. Unire i canditi il cioccolato e l'uvetta ben strizzata e tamponata con un foglio di carta da cucina.
Foderare una tortiera dal diametro elencato con carta forno. Prelevare la frolla dal frigo e sul piano infarinato dividerla in due , un terzo e due terzi dell'insieme. stendere la parte più grande in un disco che sia di un paio di centimetri più largo del diametro della teglia. inserire il disco di pasta all'interno della carta forno in modo che ricopra anche parte dei bordi della teglia. Versare e livellare il ripieno e completare con le strisce ricavate dall'altra parte di frolla stesa dello stesso spessore della frolla di base. ritagliare con un coltello affilato la pasta eccedente lungo il bordo della teglia. Nel frattempo avremo portato a temperatura di 180° il nostro forno in modalità statica. Infornare e cuocere fino a doratura, ci vorrà all'incirca mezz'ora a dipende dal proprio forno.Sfornare e quando sarà tiepida sformarla su un piatto e spolverarla di zucchero a velo. 






16 commenti:

  1. Anna questa crostata mi tenta!!!è troppo buona e poi tu lo sai le cose semplici a noi ci piacciono ancor di piu'. Buona settimana , peppe.

    RispondiElimina
  2. quanto mi piace questa crostata!! :P buona settimana!!!baciiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  3. in effetti potrebbe sembrare un incrocia tra panettone e pastiera! :) boooono

    RispondiElimina
  4. C'hai messo anche i pezzi di cioccolato dentro!!! E' davvero troppo buona... :-D Oggi anche a Roma sembra primavera inoltrata.. in giardino al sole mentre stendevo i panni schiattavo dal caldo.. e indovina? è uscito anche Rughetto..ora se ne sta bello bello al sole.. dopo essersi fatto fuori una buona dose di carote.. baciotti e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  5. ma lo sai che abbiamo fatto quasi lo stesso dolce .... ieri dopo il pranzo gli presentato il dolce con la ricotta e nulla ...
    e trooppo buona e la tua mi invita proprio a gustarmi una mega fetta....
    lia

    RispondiElimina
  6. Oh mamma se mi piace!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Adoro le crostate e adoro la ricotta. Per non parlare del cioccolato. Hai idea di cosa si sta scatennando dentro di me? ^_^

    RispondiElimina
  7. stavo facendo un giro per blog e appena ho visto la tua crostata mi sono fermata !!!!! complimenti davvero ottima...un saluto...

    RispondiElimina
  8. Eh...come ci starebbe bene ora una fetta di questa meraviglia con una bella tazza di caffè ! Ciao dolcezza <3

    RispondiElimina
  9. Quando vedo la ricotta, non capisco più niente... la seguo finchè me la rubo.
    Come vedi questa ricetta mi ha portata dritta dritta da te.
    Troppo buona.
    Io non la faccio mai con l'olio perchè il mio è pesantissimo.
    Ma ci proverò... vediamo come viene.
    un abbraccio cara

    RispondiElimina
  10. La frolla all'olio è stata una vera scoperta per me e questa crostata è una Signora crostata.
    Bravissima,un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. tesoro trovo che la frolla all'olio si aperfetta per le crostate e tra tutte questo ripieno è il mio preferito!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  12. waw dove c'è la ricotta io corroooooooooooooooooooooooooooo!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. Annaaaaaa questa è la crostata che adora il mio maritino! La faccio spesso perà la frolla la preparo con il burro e non con lolio: non ho mai provato!
    Grazie per le notizie storiche : la prima crostata è stata salata? Non lo avrei ma immaginato
    Anna, non so perchè, ma ero convinta che ti avrei conosciuto Tuscania ci saranno occasioni?
    Un abbraccio e buona giornata
    Patrizia di Cucina con Dede

    RispondiElimina
  14. che bella!!!!!!!!! Mi farebbe molto piacere se passassi dal mio blog: http://golosedelizie.blogspot.it/ ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  15. buona la frolla all'olio! ed è vero che è sempre buona, con la ricotta mi piace ho avuto modo di provarla :) ciao cara!

    RispondiElimina
  16. Io sinceramente non posso immaginare una mondo senza crostate!!!!! E con la ricotta è irresistibile!!!
    La tua è bella ricca, spessa e sostanziosa!!! Che acquolina!!!

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.