mercoledì 29 aprile 2015

PANBAULETTO ALL'OLIO DI OLIVA


Non ho più bisogno di comprare prodotti da forno arricchiti di conservanti e alcool! Di questo sono felice, il mio lievito madre associato alla mia passione mi coinvolge a sperimentare e provare e riprovare; prendo appunti, cambio dosi aggiusto ingredienti fino a quando il risultato mi soddisfa. E condivido con voi il risultato, certa che ci sarà chi apprezzerà i miei sforzi e non sarà circoscritto agli assaggiatori ufficiali!!

A dire il vero sono alla ricerca di impasti semplici che non richiedano tecniche, farine e procedimenti troppo complessi e lunghi, insomma sono in un periodo "easy" forse perchè il resto della mia vita è estremamente incasinato in questo periodo!
Questo panbauletto sarà perfetto da assaporare con formaggio filante e prosciutto dopo averlo passato alla piastra, ma è stato anche collaudato tostato come crostino velato di burro da accompagnare a pesce affumicato


Ingredienti per due stampi (usa e getta 10x23) 


150 gr. di lievito madre rinfrescato e raddoppiato

260 gr. di latte (io parzialmente scremato)
70 gr. di olio evo
30 gr. di zucchero
7 gr. di miele
200 gr. di farina manitoba
200 gr. di farina 0
5 gr. di sale 





Nella ciotola della planetaria spezzettare il lievito madre, unire 50 gr. di latte a temperatura ambiente, le farine precedentemente mescolate e setacciate, il miele e avviare a velocità minima. Lavorare per qualche minuto e unire il restante latte poco per volta alternando anche lo zucchero, con l'ultima dose di latte unire il sale.
Ora aumentare leggermente la velocità e introdurre l'olio in due o tre volte, unendo il successivo solo quando il precedente sarà assorbito. In questa fase "giocare" con la velocità della planetaria e aiutarsi ogni tanto con il tarocco fermando la macchina e ribaltando l'impasto.
Portare ad incordatura e lasciar riposare in ciotola coperta per tre ore.
Ribaltare l'impasto su piano infarinato, dare una serie di pieghe a tre e pirlare l'impasto 



Coprire e  lasciar riposare per quindici minuti.
Dividere in due parti uguali, stendere in due rettangoli che avranno un lato lungo quanto la lunghezza dello stampo e andiamo ad arrotolare su se stessi in modo da formare due cilindri.Posizionarli negli stampi coperti di carta forno con la chiusura sotto.



Coprire con pellicola e mettere a raddoppiare in forno con lucina accesa e comunque ad una temperatura vicina ai 28° .

Accendere il forno a 180° modalità statico e togliere la pellicola che ricopre gli stampi lasciando asciugare l'impasto il tempo che il forno raggiungerà la temperatura.
Infornare per circa 30 minuti avendo cura verso la fine di coprire la superficie dei pani onde evitare che prenda troppo colore.
Raffreddare su gratella. Appena freddi procedere al taglio in fette dello spessore di 1 cm. Potremo consumare subito o congelare le fette in contenitore separando ogni strato con un foglio di carta forno e usare a piacimento. Oppure gustare come tramezzino o toast.










Vi ricordo che potete seguirmi anche sulla mia pagina facebook

lunedì 27 aprile 2015

BISCOTTI ALLO ZAFFERANO CON CONFETTURA DI FRAGOLA

E questi spettacolari frollini giacevano nella lista lunghissima dei " to do" e dei post da completare e pubblicare da non so quanto tempo.
La ricetta presa di sana pianta  dalla superbrava  Ada che li aveva postati tempo addietro e mi avevano colpita nel colore e nell'insolito utilizzo dell zafferano nella frolla.
Non è certo la prima volta che ricorro a lei per un consulto o consiglio, è una delle certezze del web che mi accompagnano da lungo tempo. Ho poi anche avuto la fortuna di conoscerla e poterla abbracciare , la qual cosa mi ha enormemente riempita di orgoglio perchè ho trovato in lei esattamente la persona che immaginavo attraverso i  suoi post e le nostre " chiacchierate" sul web.
Segno che il mio sesto senso funziona alla grande anche via etere!! :D
Lo zafferano è una delle mie spezie preferite con il suo colore intenso e l'aroma particolare.
La confettura è quella fatta in casa , non me ne faccio mancare di nessun frutto, lo zafferano è quello umbro comprato a Cascia.
Al solito impasto per preparare la frolla uniremo del latte allo zafferano e un generoso pizzico di sale, perchè questi frollini con una nota marcata di retrogusto salato saranno più buoni!



Ingredienti

250 gr. di farina 00 per dolci ( specifica o W 140)

180 gr. di burro freddo a tocchetti
100 gr. di zucchero semolato finissimo
mezza bustina di zafferano o qualche pistillo
i semi di mezza bacca di vaniglia
1 tuorlo
3 cucchiai di latte
un generoso pizzico di sale




Sciogliere lo zafferano nel latte tiepido e tenere da parte.
Preparare l'impasto: mescolare zucchero, farina , sale e vaniglia, unire l'uovo, 2 cucchiai di latte allo zafferano e il burro a tocchetti;  lavorare velocemente fino ad ottenere il classico impasto di pasta frolla, avvolgere in pellicola e mettere in frigo per almeno trenta minuti.
Trascorso il tempo, mettere su un piano spolverato di farina e battere con il mattarello l'impasto per renderlo duttile e lavorare brevemente tra le mani per ammorbidirlo e rendere possibile la stesura in un "foglio" dello spessore di mezzo centimetro. Con apposita formina ritagliare tanti dischetti che, una volta posizionati su teglia ricoperta di carta forno, spennelleremo con il rimanente latte allo zafferano e cospargeremo con zucchero di canna o semolato. Cuocere in forno a 180° modalità statico per circa 15 minuti.
Una volta freddi accoppiare a due a due i biscotti farcendoli con confettura di fragole.

lunedì 20 aprile 2015

MUFFIN AL MIRTILLO ( BLUEBERRY MUFFINS)


 Il modo migliore per cominciare la giornata? sedersi a far colazione con le persone che ami , chiacchierare tra un sorso di caffè, programmare la giornata assaporando un muffin, per dare la giusta carica di energia alla giornata.
Il muffin è tra i dolci il più semplice e disarmante, adatto a tutti, anche a chi con la pasticceria non ha proprio tutta questa dimestichezza ( leggi me).  Facili e veloci da preparare, diciamo che con i ritmi frenetici della vita oggi sono perfetti da preparare magari la domenica mattina, ma non impossibili durante la settimana per un dolce risveglio. Si conservano bene alcuni giorni chiusi in busta o scatola di latta.





Ingredienti per 15 muffin

100 gr. di mirtilli disidratati
300 gr. di farina 00
150 gr. di zucchero finissimo
1 pizzico di sale
2 cucchiaini e 1/2 di lievito per dolci
90 gr. di burro fuso e tiepido
2 uova
240 gr. di latticello


come preparare il latticello in casa:

Il latticello è quasi sconosciuto in Italia, è invece usato frequentemente nei dolci america. Originariamente era un liquido acido e senza grassi , il residuo della lavorazione del burro.
Questa acidità aiuta i lieviti ad agire e ammorbidisce il glutine donando sofficità all'impasto dei dolci.
Per prepararlo in casa in maniera empirica: Mescolare insieme 250 gr.  di yogurt magro e 250 gr. di latte scremato con 1 cucchiaino di succo di  limone. La formula quindi è : metà yogurt, metà latte , gocce di limone.  Lasciar riposare a temperatura ambiente per circa 15 minuti prima di usare.




Prepariamo i muffin: Preriscaldare il forno a 200° modalità statico.
Infarinare i mirtilli con un cucchiaio di farina preso dal totale degli ingredienti e tenere da parte. 
In una ciotola setacciare la farina rimanente e mescolare con lo zucchero e il lievito.
In un'altra ciotola mescolare il burro fuso e tiepido con il latticello e le uova, mescolare bene e verare il tutto nella ciotola della farina. Mescolare poco fino ad avere un composto grumoso. Unire i mirtilli mescolando delicatamente dal basso verso l'altro quindi riwmpire i pisottini per muffin posizionati nell'apposita teglia o in contenitori usa e getta di stagnola , oppure direttamente nella teglia per muffin precedentemente imburrata e infarinata.
Riempire gli stampini fino a 2/3 della loro misura o se volete una grande cupola anche fino a quasi l'orlo del pirottino.
Cospargere di zucchero e infornare per circa 20 minuti. Raffreddare su gratella.
dal libro AMERICAN BAKERY di Laurel Evans)