giovedì 17 novembre 2016

CONFETTURA DI PERE ALLA CANNELLA


PIRUS COMMUNIS , termine scientifico che indica l'albero che con i suoi falsi frutti ci dona pomi succosi e dolcissimi.
Appartiene alla famiglia delle rosacee ed ha origine nella regione del Caucaso e Asia centrale.
I suoi "falsi frutti" derivano dall'ingrossamento del ricettacolo floreale, hanno polpa fondente o croccante.
Le varietà presenti ora sul mercato sono le più indicate per la preparazione di confetture.
Per la mia confettura ho usato pere varietà "abate".
L'ho arricchita con polvere di cannella , un profumo e sapore delizioso.
Venite con me nella mia cucina e prepariamola virtualmente insieme.
Sono sicura che vi invoglierò ad arricchire la vostra dispensa.







Ingredienti

2 kg. di pere ( peso netto kg.1,200 ca)
500 gr. di zucchero
il succo e la buccia di un limone bio
1 cucchiaino di cannella in polvere

Come sempre prima di avventurarci nella preparazione di una conserva casalinga avremo l'accortezza di prepararci i vasetti con tappi NUOVI che andremo a sterilizzare per 15 minuti in acqua  e messi a asciugare capovolti su un canovaccio pulito.

Sbucciare le pere, liberarle dal torsolo e dai filamenti e raccoglierle in una ciotola tagliandole in piccoli pezzi , irrorare con il succo di limone e la sua scorza grattugiata finemente.
Unire lo zucchero, mescolare , coprire e lasciar riposare un'ora.
Trascorso il tempo mescolare nuovamente, unire la cannella e cominciare la cottura della confettura su fiamma bassa, portando a ebollizione.




Proseguire sempre a fiamma moderata e mescolando di tanto in tanto per evitare che attacchi sul fondo.
Ci vorrà circa un'ora o poco più e la vostra confettura sarà pronta.
Verificarne la consistenza con la classica prova piattino, versare mezzo cucchiaino su un piattino e inclinarlo, la confettura è pronta quando scivola lentamente.
 se non piacciono i pezzetti di frutta basterà passare il frullatore ad immersione quando la confettura è quasi pronta, riportando poi tutto a bollore prima di spegnere la fiamma.
Versare la confettura nei vasetti asciutti, chiudere e capovolgere coprendoli con una coperta  lasciandoli raffreddare.
Per maggior sicurezza e conservabilità, dopo un'ora si può procedere alla sterilizzazione con il classico "bagno" : immergere i vasetti che saranno ancora tiepidi in una pentola sul cui fondo avremo messo un panno spesso, coprirli con acqua tiepida e un altro canovaccio e portare a bollore per venti minuti, raffreddare nella pentola.
Una volta aperto il vasetto, conservare in frigo.

Vi aspetto numerosi sulla mia pagina facebook , legata al blog .




giovedì 3 novembre 2016

TORTA DI MELE E YOGURT 2.0

Diciamoci la verità, ora è il tempo delle mele, ma per una torta di mele non c'è stagione, sono la bontà infinita, profumata e genuina e avendole a disposizione tutto l'anno non si aspetta certo questa stagione per prepararla.
Però , però, in questo periodo un giorno si e un altro pure ci scappa un dolce con questo meraviglioso frutto.
Così una domenica qualunque in questo tempo che non sa decidersi se far caldo o freddo ecco che ricorro alla torta comfortfood per eccellenza.
La piccolina di casa ha apprezzato non poco devo dire.



ingredienti per una tortiera 24 centimetri di diametro


800 gr. di mele ( peso lordo)

150 gr. farina 0 specifica per dolci ( o  00)
50 gr. di fecola di patate
200 gr. di zucchero semolato finissimo (zefiro)
125 gr. di burro morbido
125 gr. di yogurt bianco naturale
3 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 bicchierino di limoncello




Sbucciare e affettare le mele, raccoglierle in una ciotola e irrorarle con il bicchierino di limoncello ( se non gradite usate succo di 1 limone)
in una capiente ciotola o in planetaria montare le uova con  lo zucchero fino ad avere un composto chiaro e spumose, unire la farina miscelata alla fecola e il sale , inglobare il tutto.
Una volta amalgamato alla perfezione, unire il burro morbido e lo yogurt , per finire unire il lievito per dolci.
Unire alla massa metà delle mele tenute da parte e con una spatola distribuirle nel composto lavorando delicatamente dall'alto verso il basso.
versare nello stampo ricoperto di carta forno o imburrato e infarinato.
Decorare con le fettine di mela rimaste e cuocere in forno caldo a 180° modalità statico per circa 45 minuti.
Attendere che sia fredda prima di sformare.
Prima di servire spolverare con zucchero a velo.





 Vi aspetto numerosi sulla mia pagina facebook legata al blog.