martedì 4 agosto 2015

POMODORI AL FORNO RIPIENI DI RISO


Nell'orto assolato le piante dei pomodori avevano ormai l'aspetto di un gioioso albero di natale:ricco di sfere rosse che al sole luccicavano e sfiorate rilasciavano una essenza profumata che riportò Annaferna indietro nel tempo, alla sua giovinezza, alle giornate caldissime trascorse in campagna nella villa dei suoi genitori .
In quel piccolo angolo di paradiso della sua giovinezza ogni anno nei mesi più caldi la famiglia cercava refrigerio tra le mura spesse , portanti della antica costruzione, abbandonando le roventi pareti della casa di città.
E tra quelle mura, in compagnia della mamma spesso, rinunciando al mare, si passavano liete ore in cucina a preparare insieme un pranzo ricco di sapori.
e da questi ricordi riaffiora una ricetta estiva , profumatissima, leggera e molto facile. Ottima sia calda che fredda , che potremo gustare in queste giornate caldissime senza tanti sensi di colpa.

Il pomodoro: povero di calorie e ricco di sali minerali, oligoelementi, licopene, fosforo, potassio, vitamine.
Una fonte inesauribile in cucina, un valido alleato per la nostra salute; mangiato crudo da il massimo dei suoi benefici, ma ultimamente si è scoperto che il licopene in cottura non viene perso e sappiamo bene che il licopene è un eccellente antiossidante naturale, bastano 100 gr. di pomodoro consumati tre volte la  settimana per far si che il licopene in esso contenuto svolga il suo effetto benefico.
In questa ricetta ci sono pochissimi ingredienti che esalteranno il sapore estivo legato al pomodoro.









Ingredienti

6 pomodori rossi e sodi
6 cucchiai di riso arborio
1 spicchio di aglio (se gradite)
250 gr. di polpa di pomodoro
un bel ciuffo di foglie di basilico
1 rametto di prezzemolo
olio q.b.
sale e pepe q.b.
2 patate a spicchi (facoltativo)




Sciacquare il riso e metterlo in ammollo il tempo di preparare i pomodori.
Lavare i pomodori, tagliarli vicino al picciolo in senso orizzontale ricavando una calotta che terremo da parte.
Con un cucchiaino raccogliere in una ciotola  parte della polpa dei pomodori, scartando l'eccesso di semi, creando così il "nido" che raccoglierà il ripieno. Salare leggermente i pomodori e metterli momentaneamente da parte a testa in giù. 
Nella ciotola, dove abbiamo raccolto la polpa estratta dai pomodori, amalgamare,aglio tritato, basilico spezzettato, prezzemolo tritato, il riso scolato dell'acqua, sale e pepe e condire con poco olio.
Mescolare il tutto e riempire i pomodori con uno o due cucchiai di composto fin quasi all'orlo.
Posizionarli con le calotte a richiudere in una teglia da forno unta di olio. Condire ancora con un giro di olio e sale.
Se si vuole si possono aggiungere degli spicchi di patate precedentemente conditi con poco olio e sale che faranno da accompagnamento .
Cuocere in forno statico a temperatura a 240° per circa 40 minuti, coprendo magari verso la fine con un foglio di alluminio per evitare che  la superficie bruci troppo.









Vi ricordo che potrete seguirmi anche sulla pagina facebook collegata al blog.

4 commenti:

  1. Che bei ricordi per una strepitosa ricetta che amo da impazzire.. ma che st'anno causa le alte temperature che mi hanno obbligata a mandare il forno in pensione non ho potuto fare.. Buoni.. buoni..buoni!! :-*

    RispondiElimina
  2. Nella mia città sono un piatto da re. Ottimi.

    RispondiElimina
  3. Ciao!
    Che buoni questi pomodori...chissà che profumo!
    Se ti va ci possiamo iscrivere ai rispettivi blog, io ne sarei felice :)
    A presto
    Ale
    www.golosedelizie.com

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.