giovedì 21 novembre 2013

BRIOCHE CORNETTI CON LI.CO.LI. # 2



Questa volta è toccato a lillo il mio licoli che trascuro sempre troppo! Ho una predilezione per "vito" lo devo ammettere! E la mia prima creatura e con lui ho più dimestichezza negli impasti.Ma devo anche ammettere che "lillo" è super!! si lui è più scattante di "vito" ma credo che sia una prerogativa dl lievito in coltura liquida!





Ingredienti

180 gr. di li.co.li. rinfrescato da 8 ore
200 gr. di latte
100 gr. di burro a temperatura ambiente
250 gr. di farina di forza
250 gr. di farina 00 proteine 10.5
125 gr. di zucchero semolato
1 pizzico di sale
65 gr. di tuorli (per me 4)
1 bustina di vanillina


Ho fatto uno pseudorinfresco al licoli alle ore 9 del mattino: a 100 gr. di licoli che stazionava in frigo ho unito, dopo averlo portato a temperatura ambiente, 50 gr. di farina di forza e 50 gr. di acqua a temperatura ambiente.

ore 17:
Dopo aver intiepidito il latte vi ho sciolto il burro e di seguito ho unito lo zucchero sciogliendolo bene a sua volta. Ho unito i tuorli amalgamandoli al latte.
Nella macchina del pane : ho versato nel cestello il composto dei liquidi e di seguito il licoli, le farine mescolate e setacciate, a cui avevo unito sale e vanillina. Ho avviato il programma per pasta che dura 15 minuti. Terminato il programma ho tolto l'impasto dal cestello e adagiato sulla spianatoia infarinata. Ho coperto con un pellicola e poi con un panno pulito e lasciato riposare per 10 minuti. A differenza di come ho fatto per questi cornetti ho diviso l'impasto in due per avere delle brioche più piccole secondo le nostre abitudini a colazione!
ai due panetti ottenuti ho dato di seguito le pieghe a tre o a libro che dir si voglia per due volte, quindi dopo aver formato la palla , le ho pirlate un po' e messe in due ciotole leggermente unte, quindi coperte con pellicola. Dopo 15 minuti ho riposto le ciotole in frigo. 
Le ho lasciate fino al mattino successivo,  le ho messe fuori per farle ambientare e lievitare completamente.
Una volta giunte al raddoppio ho steso due dischi non troppo sottili, tagliato in triangoli come qui , farciti con marmellata e nutella, formati i cornetti e rimessi a lievitare. Prima di infornarli a 180° statico li ho spennellati con tuorlo e latte, cosparsi di granella e cotti fino a doratura.





osservazione:

il giorno dell'impasto ho prelevato una piccola parte di impasto messa a lievitare in forno con lucina accesa dopo averla messa in una ciotola unta come al solito. Dopo 4 ore era raddoppiata. Ho diviso in due, una di 90 gr. e una di 80 gr. con la più grande ho fatto la classica brioche col tuppo e con l'altra una treccia. Messe su leccarda coperta di carta forno, coperte con pellicola . Lasciate fino al mattino. Dopo averle spennellate con tuorlo e latte infornate la mattina ecco il risultato.



direi che si può fare!!

14 commenti:

  1. sono troppo invitanti queste brioche!!!io non ho il licoli ma voglio provare con il LM. un abbraccio,Peppe.

    RispondiElimina
  2. E sono soddisfaziini Anna! Hai visto come
    lillo spinto dalla gelosia si è dato da fare? E mo fa pure lo spaccone con Vito... e a ragione! Sono splendidi! Niente niente sono anche buoni?

    RispondiElimina
  3. Licoli.. no..no io per ora sto benissimo con quello solido.. ahahahahahaahahah Buonissime e belle proprio le tue brioche.. bacioni cara

    RispondiElimina
  4. Sono stupende queste brioche!! E tu sei bravissima!!

    RispondiElimina
  5. per domattina allora le brioche ci sono il cappuccino lo si fà al momento caldo caldo e via a goderci queste deliziose brioche ..
    complimenti
    lia

    RispondiElimina
  6. Che delizia Anna! Io trascuro da un pò il mio di LM e mi sa che devo rianimarlo un pò prima del Natale. E mentre tuo marito pesca tu sforni meravigliose delizie!

    RispondiElimina
  7. Ciao Anna, ben ritrovata dopo tanto tempo!!! Trovo il tuo blog aggiornatissimo e pieno di delizie! Ti ho appena mandato la richiesta di amicizia su facebook, così non mi perderò nessun post ;) Ti seguo anche su bloglovin e in più ti aggiungo alla BlogList che ho creato nel menu del mio blog: "Blog che seguo".
    Preferisco rubbartene una brioche-cornetto intera invece di mordere, e scappo al lavoro, baci :*
    Vica Stan

    RispondiElimina
  8. La brioche col tuppo e la treccia sono una tentazione. Hai scelto un bel nome per il Licoli. :)

    RispondiElimina
  9. Anna certo che se uno non ti conoscesse e ti sentisse indecisa fra lillo e vito chissà cosa penserebbe! :D
    Che belli che sono questi croissant.... spettacolari, proverò a farli presto presto! Un bascione!

    RispondiElimina
  10. Quanto mi fanno ridere questi nomi ai lieviti!! Beh, brava, io non riuscirei a farli 'sopravvivere'! Però ho guardato un tutorial sulle orecchiette, non si sa mai, forse ce la farò!!

    RispondiElimina
  11. Anninaaaa <3 Lievito madre, licoli... per te non ci sono segreti, io so solo che sei bravissima e ogni volta che vengo qui è acquolina allo stato puro!!! :P Complimenti, queste brioche e questi cornetti sono da svenimento! Con una colazione così la giornata non può che iniziare alla grande! :D Un abbraccio forte forte, buon weekend :** <3

    RispondiElimina
  12. Anna mi tocca farli, ho un bel licoli pronto da rinfrescare e mi piacciono molto, sono proprio ben fatti...un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Sono fantastici! Decisamente da pasticceria! Tra li co li e lievito madre va a finire che mi fate convertire!

    RispondiElimina
  14. che favolosa alveolatura! bravissima tu e il licoli, bacioni

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.