sabato 21 gennaio 2012

RIPROPONGO LA BOLOGNESE DI POLPO QUASI PASSO PASSO



Agli inizi del blog avevo postato sommariamente questa ricetta che vale la pena riproporre con particolari più dettagliati.
E' il cavallo di battaglia della cena di Natale che si ripete ogni anno a grande richiesta!!
E' un primo di  non difficile preparazione se si organizzano i tempi e si divide la preparazione del polpo dall'esecuzione del sugo, anticipandosi la prima fase della ricetta anche un giorno prima.
Il formato di pasta da condire con questo delizioso sugo può variare a seconda dei propri gusti ma se può valere un mio modestissimo suggerimento, la "bolognese" di polpo va a nozze con la pasta fresca , e in particolare i troccoli trafila tipica del subappenino dauno!!!!!











dosi per 6-8 persone
Ingredienti

per il polpo:
1 polpo di circa kg. 1,200 di peso
1 carota
1gambo di sedano
1 foglia di alloro

per la "bolognese":
1 porro ( o  1 piccola cipolla e 1 spicchio d'aglio)
1 scatola di pomodori pelati ( o 300 gr. di pomodori freschi e 200 gr. di passata di pomodoro)
1 bicchiere di vino bianco
100 gr. di olio evo
una bella manciata di prezzemolo tritato
sale
pepe


per la pasta alla "chitarra"

4 uova
2 cucchiai di olio
400 gr. di semola rimacinata



Incominciamo con il lessare il polpo dopo averlo trattato come descrivo qui.
Lo metto a lessare con carota sedano e alloro per 40 minuti se si tratta di un unico polpo del peso indicato, un po' meno se si tratta di polpi più piccini. In generale vale la regola:se la forchetta infilza il polpo e viene via facilmente il polpo è cotto, se rimane nella carne del polpo bisogna proseguire la cottura.
Lasciar raffreddare il polpo nella sua acqua di cottura.
Prelevare il polpo e liberarlo di tutta la pelle in eccesso preservando le ventose





Tagliarlo a pezzi e con la mezzaluna ( o il tritacarne) ridurlo a pezzetti piccolissimi





Tritare ora il porro e il prezzemolo e metterli in una pentola con l'olio







Lasciar rosolare senza che prenda colore e unire il polpo rigirando. Questi assorbirà immediatamente l'olio, non preoccupiamoci, alla fine risulterà ben condito.
Lasciarlo sfrigolare un po' e bagnare con vino bianco






Evaporato il vino unire i pomodori pelati precedentemente frullati un attimo con il minipimer.
Aggiustare di sale e pepe e cuocere per 20-25 minuti, finchè il sugo sarà ristretto.


la tradizione vorrebbe i troccoli fatti solo di semola e acqua ma trattandosi di una "bolognese" l'uovo ci sta tutto!
Impastare la semola con le uova e l'olio e lasciar riposare la pasta ottenuta per  20 minuti in pellicola per alimenti a temperatura ambiente.
Tirare la sfoglia abbastanza spessa (io al n° 4 della tirasfoglia Marcato) e lasciarla asciugare un po'.
quindi armarsi di "chitarra"







e aiutandosi col matterello e la farina passare le sfoglie sull'attrezzo e ricavarne i troccoli












Scaldarli in acqua bollente salata e condire con la salsa , spolverando con prezzemolo crudo




che squisitezza!!

17 commenti:

  1. Sei un'artista!! Mi inchino!! ottimo piatto e bellissima versione! :) buon we!

    RispondiElimina
  2. Hai fatto bene a riproporre questo delizioso sugo infatti a me era sfuggito!! Deve essere veramente squisito, ho salvato la ricetta per poterlo rifare!!
    Ciao Anna! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. mamma mia un piatto da re!!!è sempre un piacere passare nel tuo blog!!!!felice week end!!!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  4. e uno spettacolo questo ragù di polpo che non conoscevo ...sei un artista in questo campo e non solo... me la segno senza ombra di dubbi perchè la voglio preparare per una cena con degli amici...
    un abbraccio e buon w.e.
    lia

    RispondiElimina
  5. Annina cara non ho parole un bel piatto succulento.mai provato la bolognese di polpo ma so che non farei nessun diniego se me lo trovassi davanti...complimenti

    RispondiElimina
  6. Ma pure la pasta hai fatto tu??? signur la bolognese di polpo.. mi fa venire un'acquolina.. che voglia avrei ora di un piatto simile... smack buon sabato :-)

    RispondiElimina
  7. Fantastica questa pasta davvero un modo alternativo per cucinare il polipo ....e quanti bei piatti di pesce nel tuo blog, la padellata di ricci di mare nella foto sapori di puglia ha attirato particolarmente la mia attenzione ...sono anni che non ne mangio.
    Ti seguo
    francesca

    RispondiElimina
  8. la bolognese di polpo è senz'altro una novità! pure la pasta in casa? certo sei messa peggio di me nelle feste!! ciao cara baci

    RispondiElimina
  9. meravigliosa tutta da gustareeeeee

    RispondiElimina
  10. Questa bolognese di polpo mi ha incuriosita anche solo leggendo il titolo poi..ho capito tutto e devo dire che mi piace proprio tanto..e cosa dire della pasta fatta a mano??
    Sublime!!..
    Mi dispiace molto per il microonde e il forno che sono defunti quasi in contemporanea...anche io mi sarei arrabbiata specie per il forno...

    Ma tu non ti abbatti vero?
    Un bacione e ti scrivo presto!!

    RispondiElimina
  11. Non ho l'atterzzo per fare quella pasta, ma penso che anche con dei tagliolini questo sugo sia perfetto. Ho stampato la ricetta, mi piace molto!!!

    RispondiElimina
  12. Un piatto che parla da solo...bellissimo l'attrezzo della pasta e si vede anche dall'impasto perfetto...Un piatto che ti copierò. Buona settimana, ciao.

    RispondiElimina
  13. Concordo col caro amico Max, originale in tutto ricetta splendida, la pasta e la chitarra poi fanno il resto.
    Complimenti e te la copiamo.
    A presto

    RispondiElimina
  14. Un favoloso ragù di pesce che condisce una pasta fatta a mano da una vera chef! Una vera delizia per il palato!

    RispondiElimina
  15. questo è assolutamente da provare!!!!! mi sa che te la rubo questa ricetta!!

    Spery di "bàbà che bontà"

    RispondiElimina
  16. Questa ricetta non te la rubo, l'avevo già fatto. Vedo che comunque anche tu non trucculej ma schitarri

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.