martedì 30 novembre 2010

PLUM-CAKE ALLO YOGURT...la ricetta perfetta






Anni e anni di esperimenti, poche soddisfazioni, ricerca del quid mancante e poi ecco , finalmente in un qualunque pomeriggio piovoso costretta a restare a casa  a fare la casalinga disperata che cerca appagamento e gratificazione nel profumo che solo un dolce cotto a casa sa produrre, mi imbatto in questa ricetta che chissà da quanto e da dove è giunta svolazzante nella mia vecchia agenda datata 1993!!!!!!!!

Apro il frigo e verifico...uova si, yogurt bianco anche( non manca quasi mai..) burro okkei....allora all'opera proviamo questa ricetta....o forse l'ho già fatta?...nooo non mi sembra proprio vabbè al limite sarà un ennesimo tentativo....


INGREDIENTI


250 gr. di farina
3 uova
230 gr. di zucchero
170 gr. di burro morbido
200 gr. di yogurt bianco intero
1 bustina di lievito per dolci


Ho lavorato le uova con burro e zucchero fino a che ho ottenuto una cremina bianchina.
A questo punto ho aggiunto lo yogurt e  la farina e fatto lavorare il composto unendo alla fine il lievito.
 Ho versato in uno stampo per plum-cake da 30 cm., imburrato e infarinato e infornato in forno caldo a 170° per 45 minuti.




foto col flash




foto senza flash


qual'è meglio? cmq con o senza flash la foto non potrà mai rendere giustizia alla morbidezza e umidità di questo dolcino che mi ha fatto dimenticare completamente la pioggia che imperversava al di là della mia "tana"!!!!!!!!!!
Divorato....SSSSIIII...piaciuto...moltissimo  ...ecco finalmente ora ce l'ho...questa si che è la RICETTA PERFETTA....

lunedì 29 novembre 2010

I TARALLI DI ZUCCHERO...ovvero simil krapfen facili facili




Un desiderio da soddisfare da un po' di tempo e un alberello ciambelloso alquanto precario e immediatamente distruttibile da zampate fameliche alla ricerca di qualcosa di soffice e goloso nonchè ancora caldo da addentare in una domenica mattina ventosa e pre natalizia....questa è la breve e concisa cronaca dell'avventura di ieri con questi tarallini semplici ma sofficissimi.



INGREDIENTI
prima di qualunque cosa preciso:......NON LI HO CONTATI

500 gr. di farina
500 gr. di patate (pesate cotte e schiacciate)
2 cucchiai di fecola di patate
4 cucchiai di zucchero
2 uova
1/2 lievito di birra
80 gr di burro molto morbido
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
la buccia grattata di un limone
1 pizzico di sale

mescolare sulla spianatoia tutti gli ingredienti con la patata ancora calda.
Lavorare brevemente infarinare e coprire la massa. Far lievitare per un'ora .
prendere pezzetti di pasta fare delle palline bucarle al centro e formare il tarallo.






o se preferite lavorare a bastoncino dando poi la forma a tarallo





Friggerli pochi per volta in olio evo profondo e dopo averli passati su carta assorbente tuffateli nello zucchero semolato



caldi sono una libidine ,freddi sofficissimi, il giorno dopo da passare velocemente nel microonde perchè si asciugano un po'



li ho fotografati così perchè inevitabilmente, inesorabilmente lo "spirito" si sta impossessando dei miei pensieri e quindi ogni azione è collegata alla kermesse natalizia che tra breve coinvolgerà anche in minima parte ogni cuochina del mondo ^____^

giovedì 25 novembre 2010

TAGLIATELLE E FUNGHI TRIFOLATI...E..3..GIURO CHE HO FINITO

food-bloggers di tutto il mondooooo....manca meno di un mese alla maratona festaiola....qua bisogna assolutamente cominciare a organizzarsi per benino che tra addobbi.regali ,presepe ,albero e maratona gastronomica il tempo è proprio poco!!!!!! 
Oggi mi vergogno un po'....devo prorinarvi l'ennesima ricetta con le tagliatelle homemade che finalmente sono finite....mi sa che aspetterò un bel po' prima di riproporle ai famelici...pena il linciaggio della cuoca!!! ^________^
Cmq è una ricettina molto semplice ma gustosa che preparo molto spesso anche solo come contorno perchè esalta il sapore dei funghi che sono gli unici protagonisti con le spezie del condimento!!



INGREDIENTI

300 gr. di tagliatelle verdi agli spinaci
300 gr. di funghi freschi
4cucchiai di olio evo
1 spicchio d'aglio
1 bel ciuffo di prezzemolo
poco peperoncino
sale q.b.













Cucinare i funghi a fuoco vivace con gli ingredienti elencati e con questo condimento arricchire le tagliatelle .











Se si gradisce spolverare di parmigiano.



 








GIURO CHE HO FINITO






mercoledì 24 novembre 2010

TAGLIATELLE VERDI AL RAGU' DI FUNGHI





IMGREDIENTI

400 gr. di tagliatelle verdi
300 gr. di funghi freschi ( io cardoncelli)
1/2 bicchiere d'olio
uno schizzo di vino rosso
una carotina
una cipolletta
1 cucchiaino di dado casalingo
200 gr. di passata di pomodoro
sale
pepe
parmigiano







Questi sono gli ingredienti principali per  il sughetto usato per condire una parte delle tagliatelle preparate domenica.





Fare un soffrittino con le verdure tritate, unire i funghi tagliati a pezzetti e la carne tritata.





















Alzare il fuoco sfumare col vino rosso e lasciare evaporare.




Unire il dado casalingo e la passata di pomodoro.
Cuocere per mezz'ora aggiustando di sale e pepe.
Lessare le tagliatelle, scolarle , cospargere di parmigiano e condire con il ragù di funghi.




Il bradipo di casa gradisce al massimo.





...e a dire il vero anche noi!!

lunedì 22 novembre 2010

PAGLIA E FIENO CON GAMBERI E FUNGHI

Quella della pasta fresca è una peculiarità della domenica quando è possibile....se mi organizzo bene riesco a dedicare questa mattinata della settimana al relax totale che mi deriva dal potermi dedicare alla cucina senza altre incombenze casalinghe...è dura ma si può fare ogni tanto!

E appunto oggi è capitato così e quindi quell'idea che mi accarezzava da tanto tempo l'ho messa in atto: preparare la pasta verde con gli spinaci....e abbinare poi il tutto ad un sughetto con mazzancolle e funghi(si..lo so il sughetto lo conoscete già,l'ho preparato con le cicale di mare) e poichè il risultato è stato buono vi propino un ennesimo post con gamberi e funghi che la fanno alla grande da protagonisti


INGREDIENTI

per la pasta verde
100 gr. di spinaci lessati
2 uova
300 gr. di semola rimacinata
1 cucchiaio di olio evo

per la pasta all'uovo

300 gr. di semola rimacinata
3 uova
1 cucchiaio di olio evo

per il sughetto

una quindicina di mazzancolle
250 gr. di funghi freschi (cardoncelli)
4cucchiai di passata di pomodoro
1 scalogno
1 noce di burro
2 cucchiai di olio evo
1/2 bicchierino di brandy
1 tazzina di fumè di pesce ( fatto con le teste dei gamberi)
100 gr. di panna per cucina
sale q.b.
pepe q.b.
prezzemolo tritato





Nturalmente ho cominciato dalla sfoglia verde che mi incuriosiva visto che ero alla mia prima esperienza.
Ho strizzato gli spinaci nello schiacciapatate e li ho frullati finifinifini.....ho mescolato con gli altri ingredienti e messo a riposare per 1/2 ora.
Quindi ho preparato la sfoglia classica e messo a riposo pure lei.
Nel frattempo ho pulito lavato e spezzettato i funghi.
Pulito e sgusciato i gamberi.
Ho messo le teste in un pentolino con 1 cucchiaio di olio e un po' di scalogno. Ho rosolato e sfumato con poco vino bianco, ho unito  l'acqua ( circa 1/2 lito ) con un pezzetto di alloro, qualche grano di pepe,
e lasciato cuocere per 10 minuti.ho scolato e pressato le teste raccogliendo tutto il liquido.

Ho ripreso la sfoglia e con l'aiuto della machinetta ho tirato la sfoglia. Lasciata asciugare per 10 minuti e tagliata a tagliatelle






In una padella rosolare lo scalogno tritato, unire i gamberi rosolare velocemente per non più di un minuto e unire i funghi, farli ammorbidire,sfumare col brandy e unire la passata di pomodoro e il brodo di teste di gamberi.
Cuocere per 3 minuti, unire la panna e far addensare. Salare e pepare.
Cuocere la pasta e insaporire velocemente nel sughetto aggiungendo un cucchiaio di parmigiano (a fuoco spento) e spolverizzare di prezzemolo tritato.




Questo post non finiva mai!!
Però che bontà....fidatevi..



ATTENZIONE

la quantità di pasta che ho preparato non è assolutamente per 4 persone ....il sughetto invece si...poichè non ero sicura della riuscita della pasta verde, di cui ho preparato una dose x 4, ho fatto allo stesso modo per la sfoglia classica.....di conseguenza abbiamo mangiato per 2 gg tagliatelle!!! (segue post).
Era una doverosa precisazione ^_^

sabato 13 novembre 2010

ALETTE DI POLLO FRITTE AL FORNO...come ho perso una partita


ahia mi fanno male i piedi e mi sento praticamente rinco....questa giornata e stata piena e si sente tutta addosso ora che sono finalmente a casa...per giunta il mio bradipo musicisata è tornato da una serata a Roma e con tranquilla apatia ,sua inseparabile compagna, è sprofondato sul letto col mac sulle ginocchia che zappetta su f.b. e non ti degna di una minima considerazione....'sti figli!!!
......E come è andata?...siete piaciuti?.....c'era gente?.....
 E io che tra mille faccende ho pure trovato il tempo di fargli trovare qualcosina di stuzzicante e che so che divora volentieri tra un McD. e l'altro!!!
E sarà perchè questa ricetta me l'ha ispirata Alem che vive a Roma e quindi associata ricetta ad amicaweb a figlio in trasferta...(basta....mi sto ingrippando!), be' insomma gli avevo preparato le famigerate alette di pollo americanfood   home-made.

INGREDIENTI

2 coppie e 1/2 di ali di pollo (circa 9oo gr.)
1 uovo
sale q.b.
1 spruzzata si brandy
1/2 bicchiere di vino bianco

per la panura

2 panini raffermi friabili
1 piccolo spicchio d'aglio
1 cucchiaino di rosmarino secco
1/2 cucchiaino di origano secco
1 piccolo peperoncino

olio di oliva per la teglia

Pulire le alette e tagliarle in porzioncine seguendo le giunture  eliminando le punte inutili e la pelle superflua.
Sciacquarle asciugarle e immergerle nel vino e brandy rigirandole con un cucchiaio. Lasciarle lì per il tempo necessario a preparare gli altri ingredienti.
Nel mixer tritare finemente i pezzetti di pane raffermo con gli aromi elencati finchè tutto sia ben amalgamato e sottile.
In una ciotola sbattere l'uovo col sale.
Prendere le alette dal liquido, asciugarle, immergerle nell'uovo quindi passarle nella panura pressando bene per farla aderire al pollo.
Ricoprire una teglia con carta da forno e spennellare di olio, quindi comporre le alette nel tegame




 irrorare di olio e infornate in forno caldo a 180° per 40 minuti.
Pulire 4 patate medie e tagliarle in quattro.
Sbollentare per 6 minuti, scolarle, asciugarle, condirle con olio e sale e dopo 20 minuti aggiungerle alle alette, approfittare per girare le alette.
 A 10 minuti dalla fine alzare a massimo la temperatura del forno.




Come è andata a finire??


ALETTE DI MAMMA 0      MC D. 1 .......

E' tornato a casa con  il sacchetto del famigerato!!!!

ahhhhhhh....voglio urlareeeee

mercoledì 10 novembre 2010

METTI UN FINOCCHIO A CENA.....

Non potevo  trascurare questa iniziativa, il mio spirito democratico, liberale, rispettoso del  prossimo, non avrebbe sopportato la dimenticanza.
Questa ricetta è già presente sul mio blog ma ...








INGREDIENTI

4 finocchi

2 cucchiai di pangrattato

1 cucchiaio di pinoli

1 cucchiaio di uva passa

olio evo

sale

1/2 bicchiere d'acqua



Pulire lavare e tagliare a metà i finocchi.Quindi ogni metà a fettine sottili.

In Una pirofila da forno mettere 1/2 bicchiere d'acqua e le fettine di finocchio. Condire con pangrattato pinoli uvetta olio e pepe .






Infornare a 240° per 40 minuti rigirando per 2 o 3 volte durante la cottura.







Niente altre parole, non servono..............

lunedì 8 novembre 2010

OGGI TORTA ROVESCIATA DI MELANZANA (grazie Grazia ^_^)



MI viene così...a naso...mi fido di alcune ricette lette sul blog roll e su talune non riesco proprio a frenarmi. Me le salvo e mi ripropongo di provarle....da questa amica ...solo successi...ed ecco che provo a mettere in cantiere una sua proposta  con una base di pasta che davvero si scioglie in bocca eppure capace di "reggere" il ripieno gustoso.
Già proprio così, l'amica Mammazan è capace di catturarmi con le sue proposte, e ormai ho praticamente un ricettario esclusivo delle sue gustose cosine messe tra i preferiti..........
E per non essere  pigra , questa volta vi elenco gli ingredienti semplici, di facile reperibilità nel nostro frigo perchè fanno praticamente parte della normale spesa ( almeno la mia ^_^  ).





INGREDIENTI

per la pasta base

160 gr. di farina
60 gr, di olio
1 pizzico di sale
acqua fredda q.b.

per il ripieno

2 belle melanzane ( 800 gr.)
4 cucchiai di olio
1 peperoncino
1 spicchio d'aglio
1mozzarella
1 uovo
1 cucchiaio di parmigiano
basilico e prezzemolo
sale q.b.


impastare nel mixer (anche a mano va bene) gli ingredienti della pasta, lavorarla un po' chiuderla in pellicola per alimenti e metterla a riposare in frigo per almeno 30'.
Lavare la melanzana, tagliarla a cubetti con la buccia e saltarla in padella con 4 cucchiai di olio, lo spicchio d'aglio intero, il peperoncino e sale q.b.
Spadellare per circa 20 minuti, spegnere e trasferire in una coppa per farla intiepidire eliminando aglio e peperoncino.
Rivestire uno stampo a cerniera da 26 cm di diametro con carta da forno bagnata e strizzata.
Unire alle melanzane tiepide 1 uovo , il formaggio, diverse foglie di basilico e prezzemolo, la mozzarella ed eventualmente aggiustare di sale .
Versare il composto nella tortiera rivestita, stendere la sfoglia sottile pochi millimetri, ritagliarla della misura della teglia e ricoprire il ripieno. Punzecchiare con i rebbi della forchetta e infornare in forno già caldo a 180° per mezz'ora circa o finchè la pasta non sia ben dorata.
Quando è ancora calda ma non bollente rovesciare la torta e liberarla della carta forno...et voilà...le jeux sont fait.







Ho provato a farla anche con la zucca e posterò a breve gli ingredienti