mercoledì 16 gennaio 2013

PAPPARDELLE CARCIOFI E GAMBERI CON CREMA DI RICOTTA ALLO ZAFFERANO


Che titolo....e invece è un piatto che , se si usano gamberetti o gamberi sgusciati , si prepara in 10 minuti!
Io ho sempre la scorte che il capitano mi porta acquistandoli vivi dal peschereccio appena attracca giù al porto..eheheh..il pescatore lo chiama e lo avvisa e noi corriamo a fare scorta. Poi una volta a casa li surgelo prontamente senza neanche sciacquarli....ci penserò all'occorrenza. In questo modo sono quasi asciutti e formeranno zero ghiaccio staccandosi con facilità dalla carta forno dove li adagio ben distesi per poi chiuderli con il supporto di polistirolo nell'apposito sacchetto freezer con numero del contenuto e data di congelamento! Che ne dite....si fa così? ^_^











Ingredienti


250 gr. di gamberoni o gamberetti

4 carciofi
50 gr. di olio
2 cubetti di fumetto di crostacei o , come ho fatto questa volta , brodo ricavato dai carapaci dei gamberi.
1 ciuffo di prezzemolo
1 scalogno
3 cucchiai di ricotta
1 bustina di zafferano
sale q.b.
pepe bianco macinato al momento
250 gr. di pappardelle all'uovo


Setacciare la ricotta e mescolarla con una bustina di zafferano.
Pulire i carciofi e tagliarli a julienne sottilissimi con il prezzemolo che funziona da antiossidante (lo sapevate?).
Tritare lo scalogno e farlo dorare nell'olio. una volta sfrigolato mescolando in continuazione unire prezzemolo e carciofi. Rosolare qualche minuto quindi unire qualche cucchiaio di brodo di pesce ( o acqua calda) e far cuocere 10 minuti a fuoco moderato.





Unire i gamberi a cui avremo tolto il carapace e il filo nero, tagliati a metà lasciandone qualcuno con coda e testa per dare effetto al piatto.  Cuocerli nei carciofi per 5-6 minuti.Unire in padella la ricotta allo zafferano e aiutandosi con qualche cucchiaio di brodo caldo o acqua della pasta stemperarla per bene. Alla fine spolverare con pepe bianco macinato al momento.








Ripassare le pappardelle cotte al dente nella padella del condimento.





11 commenti:

  1. delle straordinarie e gustose pappardelle...
    da te ce sempre l'imbarazzo del menù *__^
    lia

    RispondiElimina
  2. Come ti invidio per il pesce fresco io che lo mangerei tutti i giorni!!!!
    Questa pasta e' buonissima e mi hai fatto scoprire anche una proprietà del prezzemolo :)
    Bacioni

    RispondiElimina
  3. Un gran piatto da signori!!!sei stata brava come sempre. mi piace piu' di tutto la resa cromatica nel piatto. In parole povere....è molto invitante!!!un caro abbraccio,Peppe.

    RispondiElimina
  4. Anna io vengo a cena da te stasera...e faccio pure il bis da quanto son buoni!!!!!!!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  5. O misericordia Anna.. questo piatto è una vera bontà!!! gamberi.. carciofi.. crema di ricotta.. mi piace tutto!! Anche la chicca del prezzemolo per non far annerire il carciofo! Un abbraccione.. ed aspettami per cena.. magari potessi!!!!!!

    RispondiElimina
  6. ... che ricetta ragazzi!!!!!!!!!!! stupenda!
    bravissima!

    RispondiElimina
  7. Sublimi queste pappardelle Anna!! Non sapevo delle proprietà antiossidanti del prezzemolo, buono a sapersi!! Ciao!

    RispondiElimina
  8. Carissima!! Tu così mi porti alla pazzia!!
    Che piatto estremamente chic e buonissimo!!
    Che goduriaaaaaaaaa :D

    RispondiElimina
  9. evabbè ma poi tu dici a me ???!!!
    i tuoi primi di pesce sono da sballo Ferny e ti invidio il capitano :P

    RispondiElimina
  10. questo piatto è favoloso! non ho la fortuna di poter prendere i gamberi direttamente dal pescatore, però domani vado al mercato mi compro gli ingredienti e queste pappardelle saranno il mio pranzio per domani!
    Grazie di aver condiviso la ricetta :)
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  11. Qualcosa di sublime! Fatte per s. Valentino

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.