mercoledì 7 settembre 2011

IL GRONGO

Ha l'aspetto tipico degli Anguilliformi con pinne dorsalecaudale ed anale unite simili a quelle di un'anguilla. Presenta una pelle liscia e senza scaglie. Gli occhi sono abbastanza piccoli e sono separati da un ampio spazio piatto. Muso allungato, bocca ampia (raggiunge il centro dell'occhio), dotata di due file di denti, con labbra grandi. La mascella è sporgente sulla mandibola. La pinna dorsale ha il suo inizio all'altezza dell'apice delle pinne pettorali. Le narici anteriori sono poste sulla cima di tentacoli che si trovano all'apice del muso.
Il colore è variabile, da beige a quasi nero (gli esemplari che vivono su fondi duri sono di solito più scuri) con ventre bianco. Una fila di macchiette bianche è allineata lungo la linea laterale. La pinna impari è bordata di nero.
Questo pesce può raggiungere dimensioni gigantesche: fino a tre metri per 70 chilogrammi con un diametro del corpo pari a oltre 20 centimetri ma di solito non misura più di un metro. Le femmine sono molto più grandi dei maschi.



La carne è normalmente considerata di poco valore e viene spesso smerciato (spellato) come palombo o altri pesci più pregiati. Il suo sapore però non è cattivo e, anzi, si tratta di un ingrediente indispensabile per molte zuppe di pesce come il cacciucco alla livornese. È preda apprezzata dai pescatori sportivi per la tenace resistenza che oppone al recupero. Si cattura spesso con la tecnica del surf casting ma solo di notte.


foto e descrizioni prese dal web





Il mio capitano l'ha pescato durante la sua battuta di pesca subacquea di domenica.
Non è un pesce che amo molto vista la sua somiglianza ad un (brrrrr) s-e-r-p-e-n-t-e....
Ma come si è letto la sua carne non è cattiva.
Quello pescato era di dimensioni non eccessive..non l'ho fotografato, sarà stato lungo all'incirca settanta cm per un peso di circa 1 kg.
Il pesce ha meno spine nella parte di corpo della pancia mentre verso la coda è pienissimo, ha una spina a 360°!
La parte con meno spine fatta a tocchi ben si presta ad essere grigliata, mentre testa e coda fanno da buon condimento ad un sugo per spaghetti.
E così ho fatto.
Ho spezzettato 300 gr. di pomodori e li ho messi a cuocere con aglio olio prezzemolo basilico sale e pepe. Una volta pronto il sugo ci ho unito la testa e due pezzi della coda (la parte terminale l'ho buttata via).
Ho fatto cuocere lentamente per 1/2 ora e col sughetto ci ho condito un piatto di spaghetti.
con i tocchi tagliati dalla parte centrale del pesce ci ho fatto uno spiedino




Alternare con foglie di alloro e fette di limone.
Condire con prezzemolo tritato poco aglio sale pepe e olio.
Lasciar insaporire per un'oretta  rigirando un paio di volte.





arrostire su piastra o al grill come ho fatto io fuori al balcone nel fornetto e gustare con succo di limone













11 commenti:

  1. ahahaha mi viene da ridere Anna perche' mio marito lo ha portato un annetto fa fresco fresco,regalato da un pescatore per i miei figli,loro lo hanno accolto(il pesce) con urla festanti ...e lo hanno mangiato con piacere..ci ho fatto una bella zuppetta..baci

    RispondiElimina
  2. Ciao cara!! Hai deciso di farmi morire??? Quello spiedino lo addenterei anche subito!! Bravissima ! Un bacione.

    RispondiElimina
  3. Anna ho fatto un salto indietro quando ho aperto il tuo blog...ahahhaha
    bacioni grandi

    RispondiElimina
  4. Ecco un altro pescatore!!! Io non ne posso più...mio marito mi sta facendo diventare matta! Per fortuna lo pulisce lui :P

    RispondiElimina
  5. Lo conoscevo di nome... effettivamente sembra un serpentello! dovrò chiedere a Ric.. lui uomo di mare che conosce tutti i pesci.. Cmq.. mi sembra che l'hai cucinato bene.. .-DDD smackkkkk

    RispondiElimina
  6. Buonissimo lo spiedino! la morte sua per me è al sugo con il pomodoro! sono troppo buoni!! mai mangiati diversamente !! ciao cara! beata te avere pesce fresco tutti i giorni!

    RispondiElimina
  7. ne ho sentito parlare di questo pesce però personalmente non l'ho mai comprato... forse perchè non sapevo neanche come cucinarlo. dev'essere ottimo!

    RispondiElimina
  8. ciao Anna, che bello ritrovare nel tuo blog l'aria di casa nostra.
    La foto dell'header è meravigliosa.
    Questa ricetta altrettanto.
    Coraggioso tuo marito a catturare questo pescione.
    Anche a me fa paura un bel pò, proprio perchè o la fobia dei serpenti.
    ma poi quando vedi questo spiedino meraviglioso, non ci pensi più.
    Un abbraccio amica mia, e grazie per le parole che mi regali ogni volta che passi da me.

    Anna

    RispondiElimina
  9. Ma che bella foto che hai messo.. vien voglia di tuffarsi dentro al monitor!!!! smack

    RispondiElimina
  10. Mia cara, dovresti leggere L'Ode alla Zuppa di Grongo di Neruda... fa innamorare di questo pesce senza nemmeno averlo mai visto, a me ha fatto questo effetto...

    RispondiElimina
  11. Ho guardato.... che devo scoprì???

    RispondiElimina

grazie per essere passati a farmi visita,qualunque sia il vostro commento ,è gradito.
I commenti anonimi non saranno pubblicati.